• Gio. Gen 27th, 2022

Roccamonfina, i “numeri” della quarantena. Raffica di controlli

Massima scrupolosità nell’applicazione delle norme governative e regionali

Controllati i soggetti che sono rientrati da altre regioni e comuni

ROCCAMONFINA – Ecco i “numeri” della quarantena a Roccamonfina. La situazione surreale che sta interessando tutta l’Italia per via della quarantena imposta dal Governo Conte per fronteggiare l’epidemia di Coronavirus è realtà anche nel comune vulcanico e in tutta l’area montana.

I cittadini roccani stanno rispondendo con grande senso di responsabilità e civiltà alle misure adottate sia dal Governo Conte che dalla Regione Campania per affrontare l’emergenza dell’epidemia di Covid-19.

Nonostante i casi di “terrorismo mediatico”, e un pò di confusione ed incertezza iniziale, i cittadini stanno rispettando le regole consapevoli anche delle sanzioni severe nelle quali si può cadere se le stesse non vengono rispettate.

Coronavirus

L’amministrazione comunale di Roccamonfina guidata dal sindaco Carlo Montefusco ha adottato tutte le delibere necessarie aderenti ai decreti governativi e regionali.

Tra le misure più importanti adottate spiccano l’obbligo di comunicazione al Sindaco del rientro nel comune vulcanico da parte di soggetti domiciliati nelle aree più a rischio (regioni del Nord caratterizzate dalle zone focolaio dell’infezione) o comunque da altre regioni e comuni, la sospensione del mercato settimanale ed il divieto di circolazione dei venditori ambulanti nel territorio comunale,

la sanificazione del centro e delle frazioni ad opera del Nucleo di Protezione Civile Comunale che sta svolgendo un gran lavoro con grande sacrificio (a loro e a tutti coloro che sono impegnati in prima linea per l’emergenza va il ringraziamento dell’intera popolazione roccana),

la rigida applicazione dei controlli per gli spostamenti dall’interno del territorio comunale da parte delle forze dell’ordine e dei Vigili Urbani. I cittadini che sono rientrati da altre regioni nei giorni scorsi o che stanno rientrando in queste ore hanno l’obbligo non solo di informare le autorità locali (amministrazione e/o Forze dell’Ordine) ma anche di mettersi in quarantena fiduciaria presso il proprio domicilio per 14 giorni.

La Protezione Civile avvisa i cittadini che devono restare a casa

I cittadini roccani sono particolarmente preoccupati per eventuali casi di cittadini potenzialmente contagiati e costantemente chiedono informazioni in merito alla situazione. Proprio per tranquillizzare la popolazione il sindaco Montefusco ha disposto la pubblicazione di un “bollettino” ogni sei giorni circa il numero di persone messe in quarantena a Roccamonfina per casi di potenziale contagio o solamente in via precauzionale.

“Attualmente (dati disponibili fino al 14 marzo 2020 ndr) nel comune di Roccamonfina ci sono 9 persone in quarantena e 16 invece in isolamento fiduciario. Di ieri – prosegue il primo cittadino – la notizia di un caso sospetto di contagio di un signore di 83 anni residente a Caianello ma che vive con la figlia nella nostra frazione di Torano.

Per questo caso specifico dobbiamo attendere però l’esito del tampone (fatto ieri mattina all’Ospedale San Rocco ndr) che arriverà solo entro la giornata di oggi o domani, lunedì 16 marzo. Ci auguriamo che dall’Istituto Superiore di Sanità arrivino buone notizie”.

Il sindaco Montefusco sottolinea che “Pubblicheremo ogni 6 giorni il bollettino ufficiale dei dati dell’Asl Caserta circa i casi di Coronavirus sul territorio provinciale in modo da offire ai cittadini un’informazione corretta e trasparente”.

L’invito delle autorità è quello di continuare ad osservare scrupolosamente le indicazioni e gli obblighi disposti dalle norme e di restare a casa. Garantiti i servizi essenziali quali rifornimento dei generi alimentari e i servizi postali. Aperti anche i tabacchi.

Il sindaco di Roccamonfina Carlo Montefusco

Al fine di far rispettare in modo adeguato le norme imposte è particolarmente efficace il lavoro svolto in questi giorni dai Carabinieri che stanno eseguendo controlli in tutto il territorio comunale. Gli uomini guidati dal Maresciallo Francesco Borrelli ieri hanno fermato un’intera famiglia proveniente da Napoli che circolava senza valido motivo in piazza Nicola Amore: rischiano le sanzioni penali e le ammende previste dai decreti del Governo Conte.

Stamane invece gli uomini dell’Arma hanno fermato un agricoltore del posto che circolava sul territorio comunale senza valido motivo. Una stretta severa dunque sui controlli da parte delle Forze dell’Ordine che certamente sarà un ottimo deterrente contro i “furbetti” del caso. Il messaggio è chiaro RESTATE A CASA. Chi non rispetta le regole sarà severamente punito.

La Protezione Civile in azione per le attività di sanificazione contro l’epidemia di Covid-19
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Vincenzo Mario

Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania. Vicedirettore e Redattore di V-news.it. In oltre 15 anni di professione vanta numerose collaborazioni con i principali quotidiani cartacei e online di Terra di Lavoro ed esperienze in emittenti televisive e radiofoniche. Tra le principali esperienze e collaborazioni spiccano: giornalista e fotoreporter per “Il Giornale di Caserta” e inviato per “TRM – TeleradioMatese” - Gruppo “Lunaset”, corrispondente e Redattore per la "Nuova Gazzetta di Caserta", giornalista per il mensile “Fresco di Stampa”, giornalista radiofonico e speaker, curatore del Notiziario campano per RCS – Radio Circuito Solare,