Alto CasertanoAntica Terra di LavoroCronacaNewsNotizie dalla RegionePolitica

Roccamonfina – Impedite le riprese video dell'assise comunale. Bufera sulla maggioranza. Possibile intervento dell'ODG

Nel pomeriggio di ieri l’articolo 21 della Costituzione a Roccamonfina è stato sospeso. Quanto avvenuto ieri, prima dell’inizio del consiglio comunale del comune montano, ha dell’incredibile. Un atto vergognoso e clamoroso che ha suscitato l’indignazione non solo della categoria dei giornalisti e addetti ai lavori ma di tutti i cittadini “liberi” e dotati di buon senso. L’amministrazione Montefusco ha infatti vietato agli inviati di una nota testata giornalistica on-line del territorio di poter effettuare le riprese video del Consiglio comunale come già avvenuto altre volte in passato. Un atto assolutamente lesivo dell’esercizio del diritto di cronaca che compete ai giornalisti o agli inviati di testate giornalistiche ampiamente salvaguardato dalla Costituzione Italiana e dalle leggi (compresi i regolamenti di categoria) che da essa derivano.operatore-video Interpellati in merito all’incresciosa e assurda vicenda al termine dell’assise pubblica, il primo cittadino Carlo Montefusco, insieme al suo vice Mario Di Pippo e ad altri consiglieri e assessori di maggioranza presenti, ha motivato la decisone appellandosi ad un regolamento comunale che disciplina la materia delle riprese audio e video delle sedute consiliari. Peccato che il regolamento citato dalla maggioranza a difesa della propria decisione reciti al comma 1 dell’art.7 del Titolo III inerente “Riprese effettuate nell’esercizio del diritto di cronaca” nel modo seguente: “La diffusione delle immagini (foto e video) e delle riprese, anche esclusivamente in formato audio, delle sedute consiliari da parte di testate giornalistiche, deve ritenersi in generale consentita, anche senza il consenso degli interessati, sulla base di quanto disposto dagli articoli 136 e seguenti del Decreto Legislativo 196/2003 e dal Codice di deontologia relativo al trattamento dei dati personali nell’esercizio del diritto di cronaca giornalistica,montefusco ai quali il presente Regolamento opera espresso rinvio”. Esercizio del Diritto di cronaca che è tutelato dall’Art. 21 della Costituzione, dalla legge n. 63 del 1969 sull’ordinamento della professione giornalistica, nonché contemplato dagli articoli 50-54 del Codice penale italiano. Un abbaglio clamoroso che testimonia la totale incompetenza di chi ha assunto la decisione di vietare le riprese agli inviati della testata. Un fatto gravissimo che non esclude possibili segnalazioni all’Ordine dei Giornalisti che spesso è dovuto intervenire a difesa del regolare svolgimento del lavoro di colleghi troppo spesso ostacolati perché non “allineati” o “scomodi”. L’auspicio è che episodi del genere non si verifichino mai più e che ci sia invece sempre il massimo rispetto reciproco dei ruoli e delle rispettive funzioni pubbliche e istituzionali. Tra i fatti più rilevanti della discussione consiliare avvenuta comunque regolarmente presso il Municipio, spicca l’adozione del Regolamento della Contabilità. Assente per l’occasione uno dei redattori del testo,odg l’assessore alle Finanze Zarli. Il documento è stato adottato dall’assise non senza aspre polemiche tra maggioranza ed opposizione con il consigliere del gruppo di minoranza “Progetto Rocca” Vittorio Santantonio che ha abbandonato l’aula per protesta. Totale “feeling” invece tra i componenti del gruppo di minoranza “Unione Roccana” Michele Cestrone e Ludovico Feole e la maggioranza dopo l’adesione in massa di quest’ultima al Partito Democratico. In pratica la maggioranza adesso può contare su due consiglieri in più.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.