Alto CasertanoAntica Terra di LavoroCronacaNewsPolitica

Roccamonfina – Nessuna riduzione delle tasse. Polemica in aula tra Tari e Montefusco

Nessuna riduzione delle aliquote. Almeno per quest’anno. Questa l’estrema sintesi di quanto discusso ieri in Consiglio comunale a Roccamonfina. La maggioranza guidata dal Sindaco Carlo Montefusco ha deciso di lasciare invariate le aliquote delle imposte locali nonostante l’Ente sia uscito dalla fase di dissesto finanziario durata oltre un decennio. “Abbiamo ascoltato i pareri dell’Assessore alle Finanze e del Revisore dei Conti che ci invitano alla prudenza. Il dissesto si è appena chiuso e abbiamo deciso per il 2016 di non effettuare nessuna riduzione delle aliquote delle imposte al fine di avere un bilancio più solido e poter intervenire con un drastica riduzionemontefusco a partire dal 2017 – spiega Montefusco. Il nostro obbiettivo è quello di riuscire ad abbassare le tasse ma viste le condizioni dell’Ente non ci sono bacchette magiche che ci permettono di fare subito prodigi. L’impegno, a differenza di altri comuni del comprensorio che visti i minori trasferimenti dallo Stato saranno costretti ad aumentare le imposte, è quello di procedere ad un abbassamento delle aliquote a partire dal prossimo anno”. La decisione dell’amministrazione è stata duramente contestata dal gruppo di opposizione consiliare “Progetto Rocca” capeggiato dall’ex primo cittadino Maria Cristina Tari. L’ex Assessore alle Finanze Vittorio Santantonio in merito ha dichiarato:Santantonio-Vittorio “L’amministrazione può già intervenire quest’anno in merito ad una riduzione della pressione fiscale locale. Per poter abbassare le aliquote ovviamente bisogna ridurre la spesa. Evidentemente non ci vuole essere questa assunzione di responsabilità da parte dell’amministrazione. Sulla TASI inoltre bisogna ricordare che è possibile attuare una compensazione prevista dallo Stato”. Duro l’intervento dell’ex sindaco Tari che ha evidenziato come la decisione dell’amministrazione Montefusco ricalca quanto già adottato in passato proprio dal suo esecutivo. “Le amministrazioni del passato evidentemente non sono state poi così scellerate come il Sindaco ha avuto modo di dichiarare più volte in passato. La deliberazione di stasera ricalca esattamente le decisioni assunte in precedenza dalla mia amministrazione. Dunque diventa stucchevole e insensato parlare ancora di scelleratezza della mia amministrazione. Siete scellerati anche voi? – tuona la TariLetizia Tari Ci si assuma piuttosto la responsabilità politica, se si ha il coraggio, di procedere già da quest’anno con una riduzione delle aliquote delle imposte in favore dei cittadini roccani poiché il dissesto finanziario è stato chiuso a partire dall’inizio di quest’anno grazie proprio ad un’azione amministrativa, quella precedente, volta al risanamento delle casse comunali”. Diverso l’atteggiamento del gruppo di opposizione “Unione Roccana” guidato dall’ex primo cittadino Ludovico Feole che ha accolto positivamente la decisione dell’esecutivo evidenziando però la necessità di approvare al più presto il bilancio di previsione. “Possiamo essere d’accordo con la decisione di non ridurre subito le aliquote ma bisogna approvare al più presto il bilancio di previsione proprio per consolidare al meglio le finanze dell’Ente – ha spiegato Feole .Feole E’ necessario un atto di responsabilità politica in tal senso”. Schermaglie tra maggioranza ed opposizione si sono verificate anche in merito alla tassa sui rifiuti. Il consigliere d’opposizione Vittorio Santantonio ha segnalato un’anomalia in merito alle spese previste quest’anno per il personale ed altri servizi accessori lievitate dai 18mila euro dell’anno precedente agli oltre 170mila di quest’anno. “Voglio augurarmi che si tratti semplicemente di un errore, diversamente sarebbe un fatto molto grave” ha affermato Santantonio. Il Sindaco Montefusco ha garantito che gli Uffici preposti effettueranno le verifiche del caso: “Provvederemo a risolvere tale inconveniente. Evidenzio che l’amministrazione ha comunque operato complessivamente una riduzione dei costi per il servizio”. La spesa prevista per il 2016 per il servizio di raccolta dei rifiuti da parte del Comune ammonta a 780mila euro. Il Vicesindaco Mario Di Pippo ha poi riferito in merito all’assegnazionemario_di_pippo del servizio stesso ed alla procedura che si sta attuando. La passata amministrazione Tari fu travolta dallo scandalo proprio in merito all’assegnazione del servizio di raccolta dei rifiuti a ditte vicine a clan camorristici (il dibattimento processuale in merito è ancora in corso) e l’Ente vulcanico dopo il commissariamento è finito anche sotto la lente d’ingrandimento dell’ANAC, l’Autorità Anticorruzione guidata da Raffaele Cantone. “L’Anac ha bloccato la gara d’appalto ma siamo in attesa dello sblocco delle procedure per poter assegnare regolarmente il servizio tramite la gara già indetta in precedenza dal Comune”, ha dichiarato Di Pippo. Infine il consigliere di opposizione Michele Cestrone ha lanciato una sua proposta circa il cosiddetto “baratto amministrativo”Cestrone previsto dal decreto Sblocca Italia. Si tratta di poter far pagare le imposte locali (o eventuali debiti pregressi) a cittadini in stato di bisogno attraverso l’esecuzione di lavori socialmente utili per la comunità. Tale possibilità è già stata adottata in altri comuni del comprensorio.DSC_0144

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.