• Sab. Ott 23rd, 2021

Roccamonfina – Postamat, ancora disagi. L'apparecchio non è stato sostituito, la protesta dei correntisti

DiThomas Scalera

Ago 13, 2016

Un’estate e un Ferragosto di disagi per gli utenti dell’Ufficio Postale di Roccamonfina. Alcuni mesi fa dei ladri tentarono di portare via lo sportello postamat esterno all’ufficio sito in via Giovanni Pascoli. L’apparecchio fu gravemente danneggiato e tecnici specializzati furono costretti e rimuoverlo. Da allora i cittadini attendono la sostituzione della macchina come si può notare dalla foto allegata (in basso ndr) al presente articolo. Visti i pochi sportelli attivi interni all’Ufficio postale, in queste settimane i disagi sono stati davvero numerosi. Tutte le operazioni che potevano essere rapidamente effettuate all’esterno, come prelievo di contante o semplicemente richieste di info per i propri conti correnti, si devono effettuare presso gli uffici interni. Residenti e turisti, nonostante la buona volontà dei dipendenti e dei dirigenti dell’Ufficio in questione, hanno potuto constatare con mano le difficoltà, lungaggini, le file causate dall’assenza dell’apparecchio. Il problema è destinato ad aggravarsi in questi giorni a ridosso del Ferragosto quando l’Ufficio sarà chiuso per ferie e dunque non sarà possibile effettuare le citate operazioni. Una situazione di particolare disagio che probabilmente poteva essere evitata.
foto Poste 1
Inizialmente si riteneva che la sostituzione del postamat potesse avvenire in tempi brevi. L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carlo Montefusco ha sollecitato a più riprese Poste Italiane ad intervenire. Parallelamente è stato chiesto anche di aprire l’Ufficio postale di Roccamonfina anche nelle ore pomeridiane. C’era stato infatti un impegno particolarmente deciso da parte del vicesindaco Mario Di Pippo il quale anche tramite la stampa locale poche settimane fa aveva lasciato intendere che ci sarebbero stati sviluppi positivi in merito alla questione. E invece nulla è avvenuto. Poste Italiane ha fatto orecchie da mercante. Lo sportello postamat ancora non è stato installato e gli orari dell’Ufficio sono e saranno quelli di sempre. Perché Poste Italiane dopo mesi non ha proceduto ancora alla sostituzione dell’apparecchio? Perché ha ignorato le richieste degli amministratori locali? Qualcuno dovrà rispondere ai cittadini e correntisti roccani di Poste Italiane che visti i prolungati disservizi potrebbero anche decidere di rivolgersi ad altri istituti per tutelare i loro risparmi.
rotazione_flash

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru