Ven. Nov 22nd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Roccamonfina. Prende una buca e danneggia la vettura, fioccano denunce alla Provincia per le strade dissestate

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

 

Una vera e propria voragine quella nella quale nei giorni scorsi ha avuto la sfortuna di finire un povero automobilista che stava percorrendo la strada provinciale Sessa Aurunca – Mignano Montelungo nel tratto che conduce dal cimitero di Roccamonfina in quel di Conca della Campania. Come si può ben vedere dalle foto allegate in basso all’articolo, lunga la carreggiata si è formata una buca di grandi dimensioni e molto profonda. Un cittadino di Conca della Campania mentre stava percorrendo di notte con la sua vettura quel tratto stradale (totalmente al buio, senza alcuna illuminazione), ha preso in pieno il “fosso”. Gravi i danni all’automobile, danni per centinaia di euro. Immediata la denuncia dell’accaduto alle autorità competenti. Questo episodio è solo l’ultimo di una serie ormai infnita di segnalazioni e denunce a causa delle assurde condizioni delle strade provinciali nell’Alto casertano e in particolare nel territorio del comune di Roccamonfina. I cittadini-automobilisti sono letteralmente inferociti e da più parti si leva un coro di protesta per spingere l’Ente di Corso Trieste ad intervenire al più presto in merito. La situazione a Caserta è davvero paradossale. L’Ente presieduto da Giorgio Magliocca non riesce a reperire i fondi per il rifacimento del manto stradale ma intanto è sepolto da una marea di ricorsi e denunce di risarcimento che i cittadini indignati a migliaia stanno inoltrando. E la Provincia quei ricorsi li perderà certamente e sarà costretta dall’Autorità Giudiziaria a dover provvedere ai risarcimenti. In questo modo il dissesto finanziario nel quale si trova la Provincia peggiorerà di giorno in giorno. Davvero un’assurdità. Il problema della viabilità nell’Alto casertano è ormai una priorità da dover affrontare il prima possibile perchè viste le pietose condizioni delle arterie locali c’è in ballo l’incolumità delle persone. Uno scempio davanti al quale non si può essere indifferenti nè attendere che “ci scappi il morto”.

 

LEGGI ANCHE:

Conca della Campania – Strage nazista del 1° novembre, l’ambasciatore tedesco visita la città

Roccamonfina. Strade “colabrodo”, Cestrone organizza una raccolta firme. Domani il banchetto in piazza Amore

 

Open

Close