Lun. Set 23rd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Roccamonfina – Protezione Civile, i volontari non partecipano. Cestrone minaccia espulsioni

2 min read

“Toc toc, c’è nessuno?”, questo è il simpatico incipit di un messaggio lanciato dal Direttore del Nucleo di Protezione Civile di Roccamonfina all’indirizzo dei “suoi” volontari. Sembra infatti che i numerosi volontari che “sulla carta” fanno parte del Nucleo di Protezione Civile siano praticamente latitanti da un po’ di tempo. Il Direttore Gabriele Cestrone tramite il profilo Facebook del Nucleo comunale di Roccamonfina si è sfogato per le assenze dei volontari e per lo scarso impegno sin qui dimostrato. Proprio adesso che sono in cantiere diversi progetti avviati dall’amministrazione Montefusco. “Toc toc, volontari spariti! A parte qualche volontario in questo ultimo periodo nessuno si e’ fatto vivo o ha cercato spiegazioni in merito all’assenteismo da parte mia! Non venitemi a raccontare che avete da fare! Io nell’ultimo mese ho lavorato anche di notte appena smettevo di lavorare andavo direttamente a dormire! Quindi non e’ una scusa plausibile! Trovatene un’altra! Anche in mia assenza si e’ lavorato per migliorare!”, ha scritto Cestrone su Facebook lamentandosi dei suoi uomini. Il richiamo del Direttore è duro e lo stesso avvisa gli iscritti al Nucleo che se non parteciperanno saranno esclusi dalla Protezione Civile.CESTRONE Gabriele “Nell’ultimo consiglio comunale e’ stato approvato il nuovo regolamento comunale del gruppo che ci da la possibilità di coordinare meglio i volontari! Stiamo organizzando i corsi per volontari di primo livello! E su questo aspetto da voi un’adesione massiccia per questi corsi, senza aver fatto questo corso e aver conseguito l’attestazione potete anche dire addio per me al volontariato, io non vi terrò più in considerazione ed automaticamente per me sarete fuori dal gruppo! Tra pochi giorni vi inviterò ad una riunione dove chiederò la vostra adesione a fare questi corsi!”. Insomma giustamente Cestrone vuole che i volontari partecipino ma c’è da riflettere sul perché questi non partecipano attivamente e soprattutto se ci sono davvero le condizioni giuste per poter partecipare. Al di là di qualche sorriso che può strappare la vicenda (o qualche pianto, dipende dai punti di vista) è evidente a tutti che il Nucleo di Protezione Civile di Roccamonfina ha bisogno di “professionalità” in grado di agire correttamente nell’interesse della collettività. Oltre i volontari insomma latitano anche preparazione e professionalità. Al pari del Direttore Cestrone, non resta che domandarci: “Toc toc, l’amministrazione interverrà in merito?”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open