Ven. Ago 23rd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Roccamonfina. Rilievi della Corte dei Conti, stasera consiglio comunale straordinario

3 min read

Dopo la nota inviata all’amministrazione da parte dell’Organismo di controllo contabile si è resa necessaria la convocazione dell’assise.

Intanto s’infiamma la polemica politica in città con le opposizioni all’attacco dell’esecutivo.

A seguito della nota inviata dalla Sezione Regionale della Corte dei Conti di Napoli all’Ente Comune di Roccamonfina, l’amministrazione guidata dal sindaco Carlo Montefusco ha convocato per stasera un consiglio comunale straordinario. La Corte dei Conti con la delibera n. 109/2019 ha rilevato delle irregolarità in merito al bilancio consuntivo del 2018 procedendo alla dichiarazione di inammissibilità del Piano di riequilibrio finanziario.

I magistrati contabili imputano all’esecutivo Montefusco di non aver adeguatamente determinato alcuni fondi, tra questi Credito di esigibilità, fondo rischi e fondo passività potenziali, l’errata contabilizzazione del Fondo di rotazione per un importo di ben 550mila euro, l’inattendibilità nella gestione dei residui e l’errata determinazione dei riaccertamenti ordinari e straordinari, l’assenza di determinazioni in materia di giacenza vincolata, l’errata contabilizzazione delle somme derivanti dalla gestione commissariale, anomalie nell’affidamento di incarichi legali in violazione dei principi degli ex articoli 4 e 36 del D.Lgs. 50/2016 (tra questi le cause di incompatibilità), ed il basso grado di riscossioni.

Il sindaco di Roccamonfina Carlo Montefusco

Immediata la replica da parte del primo cittadino attraverso i social: “La Corte dei Conti ha suggerito delle misure correttive relative ad un complesso piano di riequilibrio – afferma il primo cittadino Carlo Montefusco in una nota pubblicata sulla pagina Facebook “La Primavera Roccana” – (che prevede anche un riaccertamento residui del 2014-2015) per ripianare i vecchi, spropositati e nascosti debiti fuori bilancio del passato 2004 -2015 di circa un milione di euro, ovviamente causati dalle precedenti amministrazioni, ma riconosciuti nel 2017…

Questi debiti – prosegue – come detto più volte verranno pagati con i nostri risparmi! Con una seria lotta all’evasione fiscale, abolendo gli sprechi e le spese inutili, abbiamo risanato il Bilancio Comunale con un attivo, per il 2019, di circa +250.000€! Il tutto senza mettere le mani nelle tasche dei cittadini e, continuando ad investire sul territorio e sul futuro. Ricordiamo – conclude – che, con tanti sacrifici, oggi in banca sul conto del Comune di Roccamonfina c’è più di un milione di euro che avremmo potuto utilizzare diversamente se non ci fossero stati così tanti debiti regressi”.

Il consigliere di opposizione Vittorio Santantonio

Ma le opposizioni consiliari annunciano una dura battaglia in merito a questa vicenda. L’ex assessore alle Finanze dell’amministrazione Tari, Vittorio Santantonio si dice già pronto a chiedere conto di quanto affermato dall’esecutivo e di fare piena luce sui documenti contabili dell’Ente Comune. Anche il consigliere di opposizione di “Unione Roccana” Michele Cestrone è perplesso e critico per ciò che fa emergere la nota dei giudici amministrativi (sarà assente stasera in aula per impegni all’estero).

Il consiglio comunale straordinario inizierà stasera alle ore 20:30 presso la Sala consiliare del Municipio in piazza Nicola Amore. Oltre al punto sul ripiano del maggior disavanzo da riaccertamento straordinario dei residui, in applicazione dei rilievi della Corte dei Conti, l’assemblea procederà anche all’approvazione dei verbali della precedente seduta e ad una discussione in merito ai lavori di messa in sicurezza e adeguamento di via Municipio, lavori tutt’ora in corso e in via di ultimazione.

Il consigliere di minoranza del gruppo “Unione Roccana” Michele Cestrone
http://www.v-news.it

LEGGI ANCHE:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open