Lun. Set 23rd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Roccamonfina/Roma. L’affondo di Montefusco ai vertici nazionali del PD: “I giovani ormai schifano il partito”

3 min read

 

Ancora una volta non le ha mandate a dire il primo cittadino di Roccamonfina Carlo Montefusco ai vertici del Partito

Democratico. Un affondo pesante quello del sindaco roccano dopo l’esito elettorale dello scorso 4 marzo che ha visto

i dem scendere al di sotto del 20% dei consensi. Intervenuto ieri all’Assemblea Nazionale Enti Locali alla presenza del Segretario Nazionale reggente Martina, il primo cittadino oltre che a discutere dei temi inerenti le realtà locali ha toccato anche il tema delle conseguenze elettorali all’interno del Partito dopo le elezioni politiche. “Il PD è un partito che ha perso so la sua Identità, che non sa comunicare, non sa dare speranze, soprattutto ai giovani – ha tuonato il sindaco di Roccamonfina – Non è un caso se la maggior parte di loro lo schifa !”. Parole che non lasciano dubbi interpretativi. Il primo cittadino roccano non è nuovo a bacchettate pesanti nei confronti dei vertici dei Dem. Mesi fa in un’incontro a livello provinciale attaccò la classe dirigente del partito sottolineando come questa non dava in realtà nessun spazio ai giovani ma si arroccava su posizioni d’interesse. E sul futuro del PD Montefusco è cupo: “Se non si cambierà decisamente rotta, il PD continuerà a fare quello che sembra riuscirgli meglio: distruggere se stesso”. Lo sfogo amaro del sindaco di Roccamonfina rappresenta l’emblema del disagio di tanti amministratori del Sud Italia che si ritrovano a dover fare i conti con un risultato elettorale netto (al Meridione il Movimento 5 Stelle ha ottenuto percentuali bulgare) e con una emorragia di consensi che nasce dalle risposte non date in questi anni ai problemi dei cittadini. Una seria riflessione politica del risultato elettorale non può prescindere da queste considerazioni, diversamente significherebbe mettere la polvere sotto il tappeto… far finta di nulla. Cambiare atteggiamento e linea politica (soprattutto su materie quali lavoro e welfare) è la richiesta che giunge da gran parte della base elettorale (soprattutto meridionale) del partito. Non mancano però le frizioni interne anche a livello locale. Dopo le durissime parole del Segretario del circolo roccano del PD Michele Cestrone, che in una nota aveva parlato di “opportunisti che considerano il partito un autobus da prendere a convenienza” difendendone comunque la linea programmatica, quale sarà la risposta pratica di Montefusco e degli altri esponenti della maggioranza iscritti al Partito? Ai posteri l’ardua sentenza.

 

In basso il video dell’intervento del sindaco di Roccamonfina che critica il PD:

Oggi: Roma – Assemblea Nazionale Enti LocaliAlla presenza del segretario reggente del partito democratico, il Ministro Martina, dopo gli interventi “benevoli” dei Sindaci di Firenze, Bergamo e Reggio Calabria, abbiamo molto apprezzato quanto detto dal nostro Sindaco, ecco la sua dura denuncia:“Un partito che ha perso so la sua Identità, che non sa comunicare, non sa dare speranze, soprattutto ai giovani. La maggior parte di loro schifano il PD…” come sempre la semplice verità!Staffweb

Gepostet von La Primavera Roccana Montefusco Staffweb am Dienstag, 27. März 2018

 

LEGGI ANCHE:

Roccamonfina. Giunta comunale, ecco tutte le nuove deleghe assegnate da Montefusco

Roccamonfina – Alta tensione tra Comune e Fondazione Amore, è polemica sui fondi

 

Open