Mar. Apr 7th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Roccaromana. Festa di canti, balli e sapori tradizionali, al via la quattordicesima edizione

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Il progetto è co-finanziato dal POC Campania 2014-2020

ROCCAROMANA. Anche quest’anno il Comune di Roccaromana, con la collaborazione di tutte le associazioni locali, presenta la quattordicesima edizione della Festa di canti, balli e sapori tradizionali nei giorni 7 e 8 dicembre.

A partire dalle ore 19, le principali stradine del paese si apriranno a turisti e visitatori. I locali dell’antico borgo saranno allestiti a vecchie botteghe presso cui sarà possibile ammirare e degustare le specialità culinarie del posto, prodotti tipici caratteristici per la loro genuinità, e del buon vino locale. Verranno rappresentate scene che rievocano i “vecchi mestieri” di Roccaromana ed esposti attrezzi della tradizione contadina ed artigianale, lavorati e prodotti in loco. Il tutto sarà immerso in un’atmosfera particolare, creata dalla sola luce delle torce e dei fuochi nei bracieri, dal propagarsi per le viuzze del centro delle melodie natalizie che accompagnano le nenie e i canti degli zampognari e dei gruppi popolari che cantano e danzano attraversando tutto il paese durante l’intera manifestazione.

Il progetto è co-finanziato dal POC Campania 2014-2020.

La locandina:

Roccaromana

Roccaromana è un comune di 850 abitanti della provincia di Caserta. Il paese è sito ai piedi del Monte Melito (803 m s.l.m.), una delle punte della catena dei Monti Trebulani. Possiede due frazioni, Santa Croce e Statigliano.

La storia di Roccaromana inizia dalla distruzione dell’antica città Saticula (citata già nell’Ab Urbe Condita di Livio e nell’Eneide di Virgilio), oggetto di contesa tra Sanniti e Romani già all’incirca nel 700 a.C. L’esatta ubicazione di tale città è ancora incerta. Con il passare dei secoli rimase solo un pezzo dell’antica città, Il Vicus Statilianus, il quale sovraffollamento costrinse molti dei suoi abitanti a scendere in pianura, per formare dapprima i casali, e poi questi il feudo di Roccaromana, sotto il ducato longobardo di Benevento, nel 700 d.C. Nel 1100 arrivarono i Normanni, i quali costruirono l’omonima Torre, con funzione difensiva, in cima al Monte Castello, sui resti di una precedente longobarda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close