• Sab. Ott 23rd, 2021

Roma. Risoluzione in Commissione Difesa sul protocollo sanitario unico

Luigi Di Maio e Antonio del Monaco

ROMA. Qualche giorno fa, come primo firmatario, ho depositato la risoluzione in IV Commissione Difesa 7/00160,

appoggiata da tutti i colleghi commissari del Movimento 5 Stelle.

Con questo atto di sindacato ispettivo ho chiesto al Governo di introdurre in tutti i concorsi nelle Forze Armate il protocollo sanitario unico e la certificazione sanitaria unica di validità annuale, come già avviene per il reclutamento dei volontari in ferma prefissata di un anno.
Più precisamente, il protocollo sanitario consente di rendere il più possibile omogenea tra le diverse Forze Armate la tipologia degli accertamenti di natura psico-fisica richiesti ai candidati nei bandi di concorso, al fine di ottenere l’idoneità al reclutamento; mentre la certificazione sanitaria unica è un’attestazione rilasciata al candidato dai centri di selezione al termine delle attività selettive e certifica proprio l’idoneità sanitaria per il reclutamento ed è valida e presentabile presso qualsiasi centro di selezione entro un anno dal rilascio.
Mi sono fatto promotore di questa risoluzione perché, con l’estensione di tali procedure anche a tutti gli altri concorsi per l’accesso all’Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri si garantirebbe una riduzione dei costi sia a carico dei candidati sia a carico dell’amministrazione della Difesa, una velocizzazione delle procedure concorsuali e ciò potrebbe costituire un primo passo verso il processo di interforzizzazione.

On. Antonio del Monaco

Antonio Del Monaco con Carlo Scalera negli studi di New Radio Network

Leggi anche:

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru