Cose SerieNews

The Falcon and the Winter Soldier, il nuovo prodotto della Marvel

Per gli amanti degli Avengers questa serie non poteva non essere un regalo sorprendente: The Falcon and The Winter Soldier ha avuto successo,battendo i pronostici

Per la Rubrica ‘Cose Serie’ questa settimana parleremo di un altro capolavoro della Marvel: The Falcon and The Winter Soldier.

Dopo lo spin off di Wanda Vision in cui abbiamo visto la parte più emozionante di questi supereroi ed una splendida Elizabeth Olsen, è la volta di due personaggi molto amati dai fans degli Avengers.

Queste serie,tendono a piacere in quanto vediamo un lato dei supereroi molto più intimo e profondo. Un viaggio di introspezione,si potrebbe definire.

Se Wanda Vision è stata concentrata sul fattore sentimentale,The Falcon and the Winter Soldier si concentra sul fattore socioeconomico,raccontando una situazione globale con gravi problemi che fa fatica a riprendersi dopo Thanos.

Questa prima stagione parte con un senso di inadeguatezza da parte di Falcon,ha una grossa responsabilità.

Nel frattempo vediamo un Bucky che vuole diventare un uomo libero,sta facendo i conti con il suo passato. Come può vivere senza Rogers? Ma soprattutto,come può farsi amare dal popolo?

La serie inizia sei mesi dopo l’ultimo capitolo della saga.  Lo scopo dei tre è fermare i Flag Smashers,degli estremisti che ritengono che il mondo fosse migliore prima del Blip e vogliono lottare per abbattere i confini con le nazioni.

Questa è una serie a tratti emozionante ma concentrata soprattutto sull’attualità non sempre piacevole e di quanto la società abbia bisogno di credere in qualcuno. Una grossa responsabilità per i protagonisti.

Ogni personaggio cresce gradualmente e ciò denota che chi di dovere ha una buona conoscenza fumettistica di base, mostrando per ogni episodio un avanzamento, ma in alcuni momenti sembra che gli sceneggiatori fossero indecisi sul da farsi e questo è trapelato,basti pensare alla criminale  ex agente Sharon Carter ad esempio.

Dal voler mostrare la grandezza di questi supereroi si passa al lato emotivo e privato facilmente per dare al pubblico la valenza che anche loro,in fondo, sono essere umani.

Inerente alla struttura tecnica della serie, effetti speciali,azione,non possiamo proprio lamentarci: La Marvel ha dato il meglio.

Abbiamo azione,violenza, combattimenti aerei a cui la Marvel ci aveva già abituato e che neanche questa volta ci ha deluso.

Esaminando i due personaggi fondamentali di questa serie possiamo dire che non sono semplici uomini in costume che fanno da intrattenimento ai bambini. Certo, nascono da fumetti e per molti neofiti del settore ciò significherebbe paragonarli a uomini invincibili. Nella seria abbiamo avuto un fantastico Sebastian Stan, molto maturo e un Anthony Mackie in fase di crescita nei panni di Capitan America.

La responsabilità,la paura di fallire, il rappresentare un’icona completamente diversa ha fatto maturare il personaggio. Abbiamo abbandonato il mondo dell’immaginario puerile e ci stiamo confrontato con due uomini prima di due supereroi.

Ci è piaciuta questa serie perché non ha momenti morti, è ricca di realismo cruente anche se alcuni passaggi di trama non ci hanno entusiasmato ma riconfermiamo che lo show sia stato di alto livello sotto ogni aspetto e che nemmeno questa volta la Marvel ci ha deluso.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Marianna D’Antonio
Classe '85. Attivista per la tutela degli animali, avida lettrice ed amante delle serie tv e film d'autore. "Il problema della razza umana e' che gli idioti sono assolutamente sicuri,mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi." Bertrand Russell

Comments are closed.