• Sab. Ott 16th, 2021

Venerdì 31 gennaio al teatro Comunale di Caserta va in scena “Identitè”

Quando le arti visive si fondono con musica e parole

La fiaba contemporanea dei Wum e Peppe Barile

CASERTA. È la magia del graphic novel, meglio conosciuto come il “romanzo a fumetti”. Se poi si aggiunge un’opera musicale con le parole incise da una carismatica voce narrante, allora sì che inizia il fantastico viaggio dell’immaginazione. Identitè, prodotto dall’A.S.D. Perla Etnica, è il racconto di un lungo viaggio fra il medio oriente e il Vesuvio, percorso dai tre protagonisti di una fiaba mai così contemporanea. Siamo in medio oriente e Christine (Carmen Famiglietti) è un agente segreto sotto copertura, che è riuscito a scoprire l’esistenza di un complotto mondiale che mette in serio rischio il destino dell’umanità, promosso da un gruppo di appartenenti ai poteri forti deviato.

Grazie al suo particolare superpotere, la ragazza è in grado di inscenare qualsiasi tipo di travestimento, ma un giorno durante uno dei summit organizzati da questi “cattivi signori”, Christine viene scoperta mentre scatta delle fotografie compromettenti e si trova costretta a scappare via dalla Turchia. Durante la fuga incontrerà sui Monti del Kurdistan Mawan (Massimo D’Avanzo), pastore Kurdi con il quale riuscirà a salpare sul barcone della speranza, in rotta sul Mediterraneo. Sarà un tragitto lungo ed estenuante, pieno di avversità; solo grazie ai super poteri di Mawan, che nelle situazioni di pericolo sembrerebbe capace di evocare gli strumenti musicali adeguati ad eliminare le ostilità. Resta misteriosa la figura di Felix (Peppe Barile), abile cantastorie e voce narrante di un racconto a dir poco vero.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.