• Dom. Ott 24th, 2021

Salerno. ‘Mazzette’ per saltare le liste d’attesa dei malati di tumore: nei guai quattro medici

DiThomas Scalera

Apr 5, 2016

foto_tirocinio-660x330
SALERNO. I carabinieri del nucleo investigativo di Salerno hanno eseguito una misura cautelare personale emessa nei confronti di quattro indagati (tre agli arresti domiciliari e una sospensione dall’esercizio di pubblico servizio), ritenuti responsabili dei reati di concussione (tre persone), omessa denuncia e abuso di ufficio (una persona). Ai domiciliari il primario del reparto di Neurochirugia Luciano Brigante, il medico Liberti e la coordinatrice Iannicelli, Indagato anche il medico giapponese Fukushima. I provvedimenti rientrano nell’ambito di una inchiesta su un presunto giro di mazzette e liste d’attesa modificate all’azienda ospedaliera “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”. Le indagini sono state avviate nel mese di maggio 2015 dopo la denuncia presentata ai carabinieri dal parente di una paziente ricoverata al nosocomio di via San Leonardo, sottoposta a un intervento alla testa e poi deceduta. Secondo le indagini, l’operazione chirurgica era stata preceduta dal versamento di una somma in denaro per accelerare i tempi in lista d’attesa.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru