• Sab. Ago 13th, 2022

San Bartolomeo in Galdo. Indagini dei carabinieri per la repressione delle truffe

Proseguono le indagini dei carabinieri di San Bartolomeo in Galdo per identificare gli autori delle truffe

Nel primo episodio, le indagini erano state avviate nell’ottobre scorso, in seguito alla denuncia di una casalinga che aveva ricevuto un sms contenente un link ad un sito internet, che si presentava molto simile a quello dell’istituto bancario di cui era cliente. Il messaggio le prospettava delle problematiche sul suo conto corrente e pertanto, nella convinzione di aver ricevuto una comunicazione genuina, la donna cliccava sul link ricevuto ed inseriva le proprie credenziali. Qualche giorno dopo però riscontrava che sul suo conto corrente vi era un ammanco di circa quattrocento euro. Le conseguenti indagini individuavano che dopo avere acquisito la username e la password della donna, la somma di denaro era stata accreditata su una carta di credito intestata ad un 25enne napoletano, denunciato per truffa commessa con il metodo del “phishing”.

Nel secondo caso, le indagini erano state avviate nel gennaio scorso a seguito della denuncia di un imprenditore edile locale che aveva provato ad acquistare un mini escavatore su internet, venendo invece truffato. I militari raccoglievano elementi indiziari a carico di tre uomini calabresi, i quali utilizzando un falso annuncio di vendita on-line del mezzo d’opera ad un prezzo estremamente vantaggioso, pubblicato a nome di una società inesistente, erano riusciti a persuadere il denunciante, nel corso di contatti telefonici intrattenuti con lui, a versare un acconto di circa cinquecento euro sul conto corrente bancario intestato al terzo complice, per poi rendersi irreperibili.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale