Mer. Set 18th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

San Nicola la Strada. Cimitero, Russo Spena accusa Marotta di parlare ancora del passato: “Ora basta”

3 min read

SAN NICOLA LA STRADA. Anche oggi il cimitero cittadino torna a far parlare di se. Infatti, il cimitero cittadino, da un pò di mesi a questa parte, è al centro di aspre polemiche sia da parte dei numerosi cittadini che frequentano il luogo sacro per rendere omaggio ai loro familiari, sia da parte dei consiglieri di minoranza. Giusto ieri, mercoledì 24 maggio 2017, proprio a ventiquattro ore dal Consiglio comunale il Sindaco Vito Marotta sul suo post ha scritto: “Siamo intervenuti al cimitero, individuando priorità e tenuto conto delle risorse a disposizione. Le foto lo dimostrano. Certo, emergono ogni giorno emergenze nuove, a partire da quelle sulla sicurezza, ma i problemi veri, come sempre, quelli più spinosi, vengono da lontano, un project financing gestito da una società finita in amministrazione giudiziaria e contenzioso pendente per centinaia di migliaia di euro relativo agli espropri, senza parlare del costo eccessivo dei loculi, tutto a danno dei cittadini. Siamo a lavoro anche per questi problemi, nonostante qualche piccolo “protagonista” del passato si soffermi, oggi, sui cornicioni, glissando alla grande sugli errori/orrori del passato”. Allegato al post, il primo cittadino ha pubblicato alcune foto che immortalano i lavori che stanno effettuando ai bagni ed altro. A questo pubblico intervento del Sindaco Vito Marotta ha risposto il Consigliere comunale di opposizione Vincenzo Russo Spena: “Stiamo parlando di ordinaria manutenzione” – ha affermato l’ingegnere sannicolese – “Marotta parla ancora del passato? È una scusa continua da due anni…basta!!!! Dopo la mia interpellanza sono andati ad aggiustare i bagni che non avevano messo a gara e che devono essere ancora ultimati e si sono affrettati ad aggiustare quelli indicati da me pagandoli come extra appalto. Forse l’interpellanza è servita a qualcosa”. Nella interpellanza, che sarà discussa questa sera, il Consigliere Russo Spena ha reso noto all’Amministrazione comunale che”…… i cornicioni della varie edicole funerarie sia della zona Ovest che Est del civico cimitero, presentano rigonfiamenti e parziali distacchi sia di intonaco che di calcestruzzo ormai ammalorato; i bagni per i visitatori e per l’esattezza quelli confinanti con il muro di cinta ove è posizionato l’ingresso principale, sono oramai fuori servizio da diverso tempo; le erbacce ed i rifiuti di ogni genere sono presenti lungo i viali ed in ogni angolo del cimitero. Per questi motivi chiedo un intervento incisivo di manutenzione dei predetti cornicioni o, quantomeno, la messa in sicurezza degli stessi al fine di salvaguardare la pubblica incolumità; il ripristino dei servizi igienici; l’intervento straordinario di pulizia di tutto il cimitero, a cui dovrà seguire una costante e continuativa pulizia ordinaria per il giusto decoro che tale luogo sacro richiede”. Dunque, il consigliere Russo Spena parla di una manutenzione ordinaria e proprio ieri sera mi ha inviato un corposo dossier fotografico (composto da 20 fotografie tutte rigorosamente scattate ieri 24 maggio 2017) con il quale denuncia che negli ultimi anni, l’incuria ed il degrado, hanno reso sempre più vergognosa la cattiva gestione di quella che dovrebbe essere l’ultima dimora. La manutenzione assente, lo spreco di acqua pubblica, le erbacce che crescono dappertutto, rappresentano una vergogna già da anni, non addebitabile alle condizioni climatiche. Insomma, questa sera aspetteremo quale sarà la risposta del primo cittadino che sarà anche alle prese con l’interrogazione del Movimento 5 Stelle relativa alla mancata apertura della piscina comunale “Acquasport”.

Open