• Ven. Ott 15th, 2021

San Nicola la Strada. Gasolio di contrabbando: sequestrata autocisterna

DiThomas Scalera

Feb 22, 2017

SAN NICOLA LA STRADA. La Guardia di Finanza di Caserta ha sequestrato un mezzo pesante contenente 30.800 litri di gasolio di contrabbando, denunciando il conducente. L’operazione è avvenuta nella serata di ieri, nell’ambito dell’attività di controllo economico del territorio per il contrasto del traffico illecito di prodotti petroliferi. I finanziari di Caserta, a San Nicola La Strada, hanno fermato un camion con cisterna proveniente dalla Lettonia con destinazione una ditta di materiali plastici del napoletano. L’esame della documentazione di accompagnamento del materiale trasportato, nonché le confuse dichiarazioni rilasciate ai finanzieri da parte dell’autista, hanno insospettito i militari che hanno operato preliminari riscontri tramite la sala operativa provinciale verificando così l’incongruenza tra il carico trasportato ed il settore produttivo del destinatario. Anche i tentativi di contattare l’acquirente documentale del carico per acquisire maggiori informazioni non consentivano di chiarire le perplessità iniziali e così si decideva di procedere ad una preliminare, analisi speditiva del prodotto. Si accertava così che l’olio lubrificante trasportato altro non era che gasolio per autotrazione di contrabbando, destinato ad alimentare il mercato illegale del napoletano. Al termine delle operazioni di servizio, i militari della Guardia di Finanza hanno proceduto al sequestro di 30.800 litri circa di gasolio di contrabbando e della cisterna utilizzata per il traffico illecito, denunciando a piede libero l’autotrasportatore, un lettone di 59 anni, per sottrazione all’accertamento dell’imposta sui prodotti petroliferi. Il valore commerciale del prodotto sequestrato ammonta a circa 35.000 euro.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru