Antica Terra di LavoroAssociazioniNewsSocietà

San Nicola la Strada. La richiesta d’aiuto de Il Girasole

L’appello de Il Girasole

SAN NICOLA LA STRADA. L’atto costitutivo de Il Girasole risale al 12 settembre del 2003. Da allora ha adottato e perseguito il motto: “la vita sorride a chi le sorride”. Ciò che spinse i suoi fondatori a costituirla fu il desiderio di creare un’associazione di volontariato rivolta ai disabili. La volontà dei fondatori ancora oggi alberga nello spirito con cui essa quotidianamente opera.

Nel corso degli anni

È stato fatto indubbiamente tanto. Il Girasole, infatti, in alcuni ambiti è diventato un punto di riferimento per l’intera provincia. Il 06/02/2005, ad esempio, l’associazione inaugurò il Servizio Deposito di Ausili Ortopedici. Da allora la sede associativa di Via P. P. Pasolini, nei giorni d’apertura, è stata attraversata da un costante flusso di gente. Con l’inaugurazione di tale servizio, infatti, i disabili, gli anziani e i malati che ne hanno la necessità possono richiedere all’associazione il prestito breve di ausili quali carrozzine, letti da decubito, stampelle etc. In tutta la provincia, l’unica associazione che elargisce tale servizio è proprio Il Girasole. Per avere la riprova della sua importanza basta recarsi presso la sede di Via Pasolini tra le 16:30 e le 18:30 del martedì o del venerdì. Facendolo s’assisterà ad un costante flusso in cui donatori e ricettori degli ausili si susseguono in gran copia. Ma l’attività associativa certo non cessa qui. Ad animarla, infatti, non è la sola volontà di fornire assistenza, ma anche quella di donare momenti ludici a tutti i suoi iscritti. Dall’estate 2004, infatti, essi sono ininterrottamente protagonisti d’un soggiorno estivo presso una struttura posta lungo il litorale Domizio. Inoltre, durante il resto dell’anno vengono organizzate giornate riservate alla convivialità come l’immancabile pellegrinaggio d’ottobre presso il santuario di Pompei o le giornate a Capodrise per onorare la memoria del venerabile Giacomo Gaglione (fondatore dell’apostolato della sofferenza).

Volontari e diversamente abile al centro commerciale

Legami affettivi

Questa realtà associativa è fonte d’incommensurabili affetti. Le pagine che ha scritto nel corso del suo lungo cammino sono dense di storie belle e commoventi. Su tutte quella d’un ragazzo affetto da una grave forma di distrofia muscolare che, irrigidendogli i muscoli lo rendeva un corpo immoto. A causa della malattia, infatti, poteva muovere soltanto alcune dita. La sua grande passione erano i videogiochi. Nell’associazione aveva trovato un grande punto di riferimento. Ogni due/tre mesi, infatti, in occasione dell’uscita d’un nuovo videogioco, era solito chiamarne l’attuale segretario Antonio Granese a cui chiedeva d’essere accompagnato presso un noto centro commerciale della zona per acquistarlo. Le ore che trascorreva assieme a lui erano come un’oasi felice in un deserto di sofferenza. Quelle poche ore al centro commerciale erano le sole finestre sul mondo di cui poteva godere. Questo ragazzo purtroppo lo scorso marzo è passato a miglior vita. Ciò che, a differenza della sua natura corporea, non è passato è la profondità d’un rapporto istauratosi grazie a quella che per alcuni è la salvifica esistenza di quest’associazione.

L’appello

Storie commoventi come quella soprariportata sono state possibili grazie alla profonda dedizione di alcuni volontari. Oggi, però, l’inesorabile scorrere del tempo ne ha ristretto il numero. Attualmente alcuni dei fondatori non sono più attivi. L’assottigliarsi delle proprie fila, nei volontari rimasti, ha suscitato qualche legittimo timore in merito al futuro. Per poter restare in vita Il Girasole ha , infatti, bisogno d’esser alimentato dall’energia dei giovani. L’appello che il segretario Gramese e il presidente Lambo, unitamente al resto dell’associazione mi prega di rivolgergli consiste nell’invitarli a donare una piccola parte del proprio tempo a chi ne ha più bisogno. In ballo cè la sopravvivenza stessa d’una onlus che tanto ha donato ai diversamente abili, di San Nicola la Strada e non.

Foto di copertina: volontari e soci presso il pulmino in dotazione al Girasole

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.