Antica Terra di LavoroNewsPolitica

San Nicola la Strada. Le sospette inadempienze del Patronato ACAI

Le perplessità del consigliere Vaccari

SAN NICOLA LA STRADA. Lo scorso giugno, il consigliere Vaccari del gruppo misto d’opposizione, mediante un interpellanza, chiedeva al sindaco e all’assessore competente chiarimenti in merito alla presunta trasgressione della convenzione esistente tra il Comune di San Nicola la Strada e il patronato Acai. Come molti sapranno esso ha sede in un ex scuola materna di via Ugo la Malfa. Dopo svariati anni di abbandono, quest’immobile comunale fu affidato alle “cure” di Raffaele Iavazzo. L’affidamento avvenne mediante una convenzione risalente al 29/12/2009. Essa scadeva il 28/12/2015, ma, prima della decorrenza di tale scadenza, fu prorogata fino al 16/11/2019. Durante gli anni dell’abbandono si verificarono numerose vandalizzazioni che danneggiarono seriamente il plesso. Esso, pertanto, necessitava di una seria ristrutturazione. La convenzione stabiliva che a sostenerla dovesse essere il patronato. Parliamo d’un’operazione per la quale il comune stimava una spesa di 81995,66 € a fronte dei quali, l’ente era tenuto a versare un canone di 570,00€ mensili successivamente portati a 358,68 €.

Rapporti tesi e nebulosi

Da una richiesta di accesso agli atti, emerge una situazione tesa e nebulosa. I dieci anni intercorsi dalla stipula della convenzione, infatti, sono stati scanditi da un rapporto epistolare giocato a suon di carte bollate. Nel 2015 dal comune partiva un’ingiunzione di pagamento che esortava il Patronato a versare nelle casse comunali 8.608,32 €. Tale somma era la risultante dei canoni patrimoniali che, secondo il Comune, tra il 2014 e il 2015, il patronato non aveva versato. Il 15/02/2016, questi, da par suo, rispondeva che il canone annuo era stato rideterminato e che ammontava a soli 6.840,00 €. Ma c’è di più! Nella medesima lettera il Patronato affermava: “la convenzione prevede un contributo Forfettario del Comune pari ad euro 450,00 mensile a fronte dei servizi offerti gratuitamente al Comune, ma ad oggi mai erogato, quindi si coglie l’occasione per chiedere tale erogazione”. I quesiti di Vaccari. Con la sopracitata interpellanza il consigliere Vaccari poneva una serie di rilevanti quesiti: 1. Quale sia l’importo totale degli investimenti sostenuti dal concessionario per la ristrutturazione dell’immobile e se siano stati regolarmente rendicontati; 2. Se vi siano stati mutamenti/variazioni del soggetto titolare della concessione; 3. Se i lavori sono stati effettuati in una maniera congrua ai canoni di mercato; 4. Se dal momento della stipulazione della convenzione ad oggi, il canone annuo sia stato rivalutato in base all’indice ISTAT. 5. Quale sia la posizione TARI del concessionario; 6. Quali siano gli importi versati annualmente alla Città dal concessionario negli ultimi anni; 7. Quale sia la posizione delle utenze energetiche ed idriche del concessionario: quali siano gli importi versati periodicamente negli ultimi anni; 8. Se, oltre al concessionario, siano presenti altre società collegate direttamente o indirettamente al concessionario;

Tirando le somme

Alla sopracitata interpellanza ha fatto seguito una risposta che il Consigliere Vaccari reputa incompleta e contraddittoria, per tanto, pare essere intenzionato a portare la sua istanza in sede consiliare. Staremo a vedere.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.