• Sab. Ott 16th, 2021

San Nicola la Strada. Pentecoste, al via la liturgia presso la Chiesa Maria SS. della Pietà alla Rotonda

DiThomas Scalera

Giu 3, 2017

SAN NICOLA LA STRADA. Sono in corso di svolgimento i tradizionali festeggiamenti sacri e profani della Pentecoste presso la Chiesa Maria SS. della Pietà alla Rotonda. A cinquanta giorni dai festeggiamenti per il Santo Patrono “San Nicola di Bari”, il comitato parrocchiale della festa, ha messo su un nutrito calendario di manifestazioni per i giorni 3, 4 E GIUGNO 2017. Con Ordinanza nr. 15/2017 il Comandante della Polizia Municipale, Tenente Colonnello Michele Orlando, ha istituito il divieto di transito dalle ore 17.00 alle ore 24.00 in Piazza Rotonda, limitatamente al tratto dall’incrocio di Via XX Settembre all’incrocio di Via F.lli Cairoli e su Viale Italia dal tratto compreso fra l’incrocio di Via Venezia-Via Perugia fino all’incrocio con Largo Rotonda nei giorni dal 3 al 5 giugno 2017, per lo svolgimento dei festeggiamenti in occasione della festa patronale e per il giorno 4 giugno 2017 limitatamente al tempo strettamente necessario al passaggio della processione religiosa per le strade interessate, fatta eccezione per i veicoli di Soccorso e della Forza Pubblica. La festa liturgica è per tutta la nostra comunità una bellissima occasione per ritrovare la gioia di stare insieme e vivere insieme la nostra fede ed il nostro Amore a Dio, attraverso Maria.  Per la festività religiosa, il parroco, don Filippo Frattolillo, unitamente a tutto il Comitato organizzatore dei festeggiamenti, ha voluto rendere più significativo questo avvenimento con un programma ricco di fede e di folklore. La Pentecoste è la Festa mobile che la liturgia cristiana celebra di domenica, 49 giorni dopo la Pasqua, per ricordare la discesa dello Spirito Santo nel Cenacolo, sugli Apostoli e la Vergine. È la solennità che corona il periodo pasquale e celebra la nascita della Chiesa quale comunità dei redenti. Come la Pasqua, anche la Pentecoste venne a sostituirsi a una festa giudaica, nella quale si commemorava la promulgazione della legge divina sul Sinai e l’offerta delle primizie delle messi. Presso gli Ebrei la festa della Pentecoste era inizialmente una gioiosa festa agricola chiamata “festa della mietitura” o “festa dei primi frutti” (Nm 28,26). Si celebrava il cinquantesimo giorno dopo la Pasqua e indicava l’inizio della mietitura del grano. In altri passi era detta anche “festa dello Shavuot, delle Settimane”, poiché cadeva sette settimane dopo la Pasqua. Le sette settimane corrispondono al periodo dell’Omer, un periodo di lutto, memoria delle disgrazie accadute al popolo di Israele che terminava con la festa di Lag Ba Omer. Nella lingua greca, utilizzata dagli Ebrei che non abitavano in Palestina, la festa dello Shavuot veniva tradotta con la parola greca Pentecoste che significa appunto 50ª giornata. Il termine Pentecoste, riferendosi alla “festa delle Settimane”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru