Sab. Ago 24th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

San Nicola la Strada. Scuola dell’infanzia di Via Milano, terminati i lavori del plesso

3 min read

SAN NICOLA LA STRADA. Sono terminati i lavori di ristrutturazione ed ampliamento della Scuola dell’infanzia (SMA) plesso sito in “Via Milano” e facente capo all’Istituto Comprensivo Capol. “San Nicola la Strada”, di cui è dirigente scolastica la professoressa Antonia MAZZARELLA. Sono state realizzate tre nuove aule, due sul lato sud della struttura scolastica ed una sul lato nord, tutte molto ampie, luminose, dotate di rispettivi servizi igienici confortevoli ed a misura di bambino, provviste di uscita di sicurezza autonoma sul giardino. La zona pranzo è stata isolata con vetrate e resa un vero e proprio refettorio, molto accogliente ed igienico. Sono stati realizzati anche lavori di ripristino della copertura del lastrico solaio al fine di risolvere gli storici problemi di infiltrazione d’acqua. Le finiture sono state scelte nell’ottica della luminosità degli ambienti e della funzionalità operativa. La dirigente Mazzarella ha inteso ringraziare il Sindaco Vito Marotta e tutta l’Amministrazione comunale di San Nicola la Strada che hanno permesso la realizzazione di tale progetto, ma dobbiamo sottolineare che i lavori partono da lontano con la consiliatura dell’ex Sindaco Angelo Antonio Pascariello. Il tutto, però, grazie ai soldi del CIPE. Infatti, con delibera CIPE nr. 32 del 13 maggio 2010 venne approvato il “Primo programma straordinario di interventi urgenti finalizzati alla prevenzione e riduzione del rischio connesso alla vulnerabilità degli elementi anche non strutturali negli edifici scolastici” con la quale venivano assegnati 560.000 euro al Comune di San Nicola la Strada per lavori urgenti di manutenzione straordinaria dell’Istituto Scolastico “Scuola SMA” di via Milano, via La Malfa, Via Rossini. I 560.000 euro sono interamente a carico del CIPE, quindi senza oneri per il Comune, e verranno erogati al Comune in due rate di acconto pari ognuna al 45% e la rata di saldo pari al 10%. Successivamente il 29 ottobre 2010 veniva siglata una convenzione tra il Comune di San Nicola la Strada ed il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti per l’assegnazione delle risorse di cui alla predetta delibera CIPE. Il Comune, data la mole di lavoro ed avendo la necessità di rispettare i tempi della programmazione dell’intervento, ritenne necessario avvalersi del ricorso ad un organismo pubblico dotato di specifica e consolidata esperienza e professionalità in materia di lavori pubblici, individuato nel Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti – Provveditorato Interregionale per le OO.PP. per la Campania e il Molise. Così, il 3 febbraio 2011 venne stipulata una Convenzione con il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti provveditorato interregionale per le opere pubbliche per la Campania e il Molise. Con la medesima Convenzione veniva attribuito al Provveditorato per le OO.PP. la funzione di Stazione Appaltante, Progettazione, Direzione Lavori e contabilità dei lavori. Il Dirigente dell’Ufficio Tecnico III del Provveditorato per le OO.PP. di Caserta nominò Coordinatore della Progettazione e progettista l’arch. Antonio Vocile e collaboratori alla progettazione i geom. Lorenzo Campopiano e Gennaro Zompa. Nel frattempo, le scuole di via La Malfa e di via Rossini sono state dismesse e trasferite in edifici di nuova realizzazione e l’intero importo è stato totalmente destinato al plesso sito in via Milano. La Società Tecnotema S.r.l. con sede in Quarto ha assunto l’esecuzione dei lavori in oggetto per l’importo complessivo di 359.829,78 euro, di cui 203.134,54 euro per lavori a misura al netto del ribasso offerto del 36,936%, 154.195,24 euro per costo della manodopera non soggetto a ribasso, 2.500 euro per oneri per la sicurezza indiretti non soggetti a ribasso. Con determina gen. 519 del 29/11/2016 è stato liquidato il certificato di pagamento nr. 1 dell’importo di 71.965,96 euro oltre IVA a norma di legge a firma della direzione lavori e del responsabile del procedimento, quale anticipazione sul contratto, mentre, con determinazione nr. 53/2017, l’ente ha liquidato alla predetta ditta la somma complessiva di 163.680 euro IVA inclusa, quale credito certo e liquido della stessa nei confronti dell’Ente a fronte della regolare esecuzione dei lavori al 1° SAL (Stato Avanzamento Lavori) a tutto il 30/11/2016.

Potrebbe interessarti

Open