• Lun. Ott 25th, 2021

San Potito Sannitico. La chiesa di Sant’Antonio sarà riaperta dopo i lavori di messa in sicurezza

DiThomas Scalera

Gen 15, 2016
chiesa_sanpotito
SAN POTITO SANNITICO. É tuttora chiusa, perché danneggiata dal terremoto del 29 dicembre 2013 e dalle scosse successive, la chiesa di Sant’Antonio, gioiellino che si trova nei pressi dello stabile comunale e dell’Ente Parco, ma a breve, dopo gli opportuni lavori di messa in sicurezza, sarà riaperta al culto dei sanpotitesi.
Francesco Imperadore
Francesco Imperadore

L’Amministrazione che mi onoro di rappresentare – ha dichiarato il sindaco Francesco Imperadoreconsiderando di fondamentale interesse storico artistico la chiesa di Sant’Antonio, ha ritenuto opportuno destinare dei fondi per la messa in sicurezza della stessa oltre che per l’istallazione di corpi illuminanti presso gli edifici di altrettanto pregio architettonico e per la riqualificazione della pubblica illuminazione, in modo da dare al paese un aspetto ancora più decoroso di quanto già non lo sia. L’iter procedurale ha già previsto il progetto in Commissione ambiente, che ha dato l’assenso, e dopo l’acquisizione di tutti i pareri ambientali da parte del MIBAC si avvierà la procedura di gara”. Con Deliberazione di Giunta n. 132 del 4 novembre 2015, infatti, si è dato il via libera ai lavori di messa in sicurezza della chiesa di Sant’Antonio, ma è prevista l’installazione di corpi illuminanti anche presso gli edifici di pregio architettonico nonché la riqualificazione della pubblica illuminazione sul territorio comunale. Dato che l’Amministrazione Imperadore ha avviato un programma di interventi su strutture pubbliche ed impianti che rivestono, allo stato attuale, una maggiore importanza, si è ritenuto opportuno procedere con gli atti necessari alla messa in sicurezza della Chiesa di Sant’Antonio, di proprietà comunale, danneggiata dagli eventi sismici che hanno interessato il territorio il 29 dicembre 2013 e da quelli successivi. Il tutto tenendo fede a quanto deliberato già in Giunta il 16 luglio 2015, quando, oltre gli interventi riguardanti la suddetta chiesa, veniva fornito atto di indirizzo all’Ufficio tecnico a predisporre gli atti occorrenti per la riqualificazione dei beni di proprietà comunali quali strade, piazze, spazio verde pubblico, fontane e l’ammodernamento degli impianti di pubblica illuminazione. Dopo un accurato piano economico redatto dall’Ufficio Tecnico comunale, secondo il quale la cifra necessaria per tali interventi è di 60.000,00 euro, si procede con l’iter che a breve vedrà l’inizio dei lavori.
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru