Lun. Giu 1st, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

San Potito Sannitico. Una rete tra Parchi e Riserve, parte dal Matese una serie d’incontri per il rilancio delle aree protette

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

SAN POTITO SANNITICO. Primo incontro a San Potito Sannitico. La scorsa settimana il Parco Regionale del Matese ha dato il la ad una serie d’incontri mirati al rilancio dei Parchi e delle Riserve della Campania. “Una giornata storica”, l’ha definita Vincenzo Girfatti, presidente dell’Ente matesino con sede presso il maestoso Palazzo Rainieri di San Potito Sannitico. Lavorare insieme per il rilancio dei Parchi e delle Riserve in Campania. Questa la necessità trapelata dal primo incontro. Una serie di appuntamenti che avranno cadenza mensile, il prossimo si terrà a Sarno, nella sede del Parco Regionale del Fiume Sarno.

“Per la prima volta, nella sede di un Parco, tutti i Presidenti intorno ad un tavolo per discutere e trovare soluzioni per le aree protette. La strada è quella giusta”. Ha precisato Girfatti.

Presenti all’incontro, oltre al presidente Girfatti: Antonio Crescenzo, Parco Regionale del Fiume Sarno; Luigi Verrengia, Parco Regionale di Roccamonfina; Fabio Guerriero, Parco Regionale dei Monti Picentini; Costantino Caturano, Parco Regionale del Taburno Camposauro; Antonio Briscione, Riserva Sele Tanagro e un rappresentante del Parco Metropolitano Colline di Napoli, Giuseppe Vaio.

Leggi anche:

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close