Mer. Set 18th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

San Prisco. ‘La Notte di Diana – Cultura e tradizione alle pendici del Tifata’, domenica 23 ottobre l’evento

3 min read

san-prisco-notte-diana-600x285

SAN PRISCO. Fervono i preparativi per la prima edizione de ‘La Notte di Diana – Cultura e tradizione alle pendici del Tifata’, che si terrà a San Prisco domenica 23 ottobre. La manifestazione, co-finanziata dal ‘Poc Campania 2014-2020. Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura’, è stata organizzata dall’amministrazione comunale, diretta dal sindaco Domenico D’Angelo, con in prima linea l’assessore al Marketing territoriale, Politiche giovanili e Cultura Rosaria Pasquariello, e la collaborazione delle associazioni cittadine. La rassegna, curata dal direttore artistico Rosario Copioso, prevede un folto programma di eventi culturali e musicali, spettacoli folkloristici, mostre artistiche e degustazioni gastronomiche. La giornata sarà aperta dal convegno ‘Oliolive – I tesori del Tifata’, organizzato in collaborazione con l’associazione ‘Storia locale San Prisco’, che si terrà nella sala consiliare, alla presenza di esperti del settore e con una degustazione finale di prodotti. Tra le finalità de ‘La notte di Diana’, infatti, c’è la valorizzazione della produzione locale dell’oliva aitana, che viene raccolta proprio in questo periodo dell’anno, prima di subire diverse fasi del processo fermentativo esclusivamente naturale. Alla fine del convegno, avrà inizio la festa vera e propria che sarà ambientata nel centro storico di San Prisco (via Michele Monaco), il quale sarà animato da decine di artisti di strada, che insceneranno anche degli spettacoli dedicati ai bambini. Le associazioni ‘Il Basilisco’ e ‘Storia locale San Prisco’, inoltre, offriranno visite guidate e allestiranno mostre artistiche. Grande risalto sarà dato ai monumenti storici che i visitatori incontreranno lungo il percorso: la Torre dell’Orologio, la Chiesa Arcipretale, il Sacello di Santa Matrona e le antiche corti, tra cui spicca quella della Casa Comunale. Proprio i cosiddetti ‘portoni’ ospiteranno gli spettacoli di musica popolare, jazz e soul dei ‘Forasina – Canti di Terra suoni di lavoro e paranza di Terzigno’, ‘Marcello Massa Quartet’, ‘Real Music Group’ e ‘Soul Trio’, i quali, in maniera alternata, ripeteranno la loro performance in più occasioni per dare la possibilità a tutti i visitatori di assistere ai diversi concerti. La serata sarà chiusa dallo spettacolo musicale di Giuliano Palma, che si terrà nel piazzale della chiesa di Santa Croce. Il vicesindaco di San Prisco Rosaria Pasquariello, entusiasta per il grandissimo evento che a breve si terrà nella sua città, afferma: «Con ‘La Notte di Diana’ puntiamo a rivalutare l’oliva aitana, prodotto tipico di San Prisco e a valorizzare il nostro centro storico, con l’apertura dei palazzi antichi della città. Il nostro gruppo è impegnato quotidianamente nella messa a punto degli ultimi accorgimenti, prima del giorno del grande evento. Oltre ad allietare i nostri cittadini e coloro che arriveranno da paesi limitrofi, con una manifestazione di richiamo regionale puntiamo a generare dei benefici economici, soprattutto per i commercianti. A quattro mesi dalla vittoria elettorale, la nostra amministrazione sarà già protagonista di un evento unico nel suo genere. L’entusiasmo e la voglia di partecipazione attiva che giunge dai cittadini ci gratifica moltissimo. Mi preme a tal proposito ringraziare il gruppo di amici che collabora con me. Il nostro – conclude il vicesindaco di San Prisco – è un paese che ha sete di cultura ed eventi; soprattutto per questo motivo, impegneremo tutte le forze affinché la rassegna riesca nel miglior modo possibile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open