• Dom. Ott 17th, 2021

Vincenzo D’Angelo, avvocato penalista, già consigliere comunale, scende in campo

“Ho scelto di candidarmi alla guida di San Tammaro, una scelta che ho maturato ancora una volta pensando al bene della nostra comunità”. Lo dichiara Vincenzo D’Angelo, 34 anni, avvocato penalista, già consigliere comunale. Il leader del gruppo ‘LeAli’ scende in campo come candidato a sindaco alle elezioni comunali di San Tammaro che si terranno il prossimo ottobre.
“Ho apprezzato con tanta riconoscenza gli attestati di stima che mi sono stati rivolti e gli inviti alla mia candidatura. Dinanzi a tanto affetto non ho avuto alcun dubbio sulla scelta da fare. ‘LeAli, Vincenzo d’Angelo sindaco’ nasce dall’esperienza positiva del 2018, quando abbiamo portato un’innovazione nel modo di fare e di intendere la politica. Abbiamo maturato – continua D’Angelo – e ho maturato personalmente un’esperienza in consiglio comunale dove ho fatto opposizione costruttiva: ho votato i provvedimenti che ritenevo opportuni negli interessi dell’intera comunità e ho denunciato sia pubblicamente che nelle sedi opportune quelli che non ritenevo giusti, solo ed esclusivamente per il bene della comunità di San Tammaro”. D’Angelo ha ricoperto il ruolo di capogruppo in opposizione del gruppo ‘LeAli per San Tammaro’. “Ho scelto di scendere nuovamente in campo per provare a cambiare la nostra città. Perché ora è il momento di cambiare, cambiare per poter ripartire, cambiare per tornare ad avere fiducia nella politica. Per diventare grandi insieme ai nostri giovani, inserendo i giovani al centro del programma elettorale. Cambiare per far ripartire le nostre attività commerciali, per riqualificare il territorio e le proprie periferie. Guardiamo alla San Tammaro del 2031 perché – conclude D’Angelo – non ci può essere una vera crescita se non c’è un cambiamento vero. Insieme possiamo cambiare San Tammaro”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa