Mar. Giu 2nd, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Santa Maria Capua Vetere – Gli sequestrano oltre 1kg di marijuana, arrestato puscher albanese

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

A Santa Maria Capua Vetere la Polizia di Stato di Caserta, nel corso di un servizio teso a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, ha arrestato Altin MARKJA, 32 enne, albanese,albanese responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sequestrato oltre 1 kg. di marijuana. Gli uomini della Squadra Mobile , in via Merano, hanno notato un giovane a bordo di una vettura che si è immesso su una strada sterrata e, dopo aver percorso pochi metri ha invertito la marcia. Insospettiti dalla condotta del guidatore, i poliziotti hanno fermato il giovane dopo un veno tentativo di quest’ ultimo di darsi alla fuga. All’ interno dell’ abitacolo, celata sotto il sedile lato passeggero, gli agenti della Squadra Mobile coadiuvati dagli uomini del Commissariato di P.S. di Santa Maria Capua Vetere, hanno rinvenuto una busta con all’ interno oltre 1 kg di marijuana. Raggiunta l’abitazione del giovane uomo, i poliziotti hanno rinvenuto un bilancino di precisione, la somma di 5.000,00 euro, nascosta in una scatola sul balcone dell’ appartamento e, nella pattumiera, un’ altra busta contenente residui di marijuana. L’ albanese, che ha diversi alias e precedenti per furti in abitazione, è stato arrestato e posto a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria mentre la droga, il denaro, l’auto ed il bilancino sono stati sequestrati. Infine l’ uomo è stato anche denunciato per inottemperanza all’ordine del Questore di Caserta di lasciare il territorio nazionale.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close