Antica Terra di LavoroCronacaNewsSanta Maria Capua Vetere

Santa Maria Capua Vetere. Incidente stradale sulla Variante: morto un giovane di Casapulla

Il ragazzo si era laureato a febbraio,

La maledetta Variante uccide ancora, pericolo sicurezza

SANTA MARIA CAPUA VETERE. Una città completamente disperata per la notizia di ieri, un volo di circa venti metri, lo schianto contro il guard-rail e la moto Ducati Monster 700 di colore rosso recisa in due. E’ questa la tragica sequenza dell’incidente verificatosi verso le 17.30 sulla Variante di Santa Maria Capua Vetere nel quale ha perso la vita Antonio Pinto, 24 anni a novembre, residente a Casapulla. 

Il ragazzo proveniva come ha riferito l’agenzia di stampa Casertanews ieri, da Caserta con direzione Santa Maria Capua Vetere e, poco prima dello svincolo, ha perso totalemente il controllo della moto, forse a causa della velocità sostenuta (la dinamica dello schianto è ancora in fase di aperta ricostruzione da parte degli agenti della polizia locale di Santa Maria Capua Vetere). Quindi anche se la dinamica non è accertata ancora, dalle prime notizie giunte ieri e stamattina dalle agenzie di stampa, sembra sia stata la velocità la causa dello schianto.

L’impatto violentissimo contro il guard-rail ha fatto sobbalzare il giovane motociclista a circa venti metri, scaraventandolo al suolo, mentre le due sezioni della moto invadevano la carreggiata. Alcuni automobilisti, nel sopraggiungere nella medesima direzione, hanno lanciato l’allarme ed allertato i soccorsi. 

La disperazione è tantissima, la città non potrà salutare per l’ultima volta il ragazzo per le disposizioni emenate per l’emergenza coronavirus. Da ieri il dolore degli amici è diffuso con i tanti messaggi sulla pagina social dello sfortunato ventiquattrenne di Casapulla.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.