Lun. Mag 25th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Santa Maria Capua Vetere. Picchia un connazionale che stava chiedendo l’elemosina: arrestato 34enne nigeriano

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

santa-maria-capua-vetere-aresto-carabinieri

SANTA MARIA CAPUA VETERE. I Carabinieri della Stazione di Santa Maria Capua Vetere, durante un servizio di controllo del territorio, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di tentata estorsione Osumorbo Fraiday, nato in Nigeria, cl. 82. L’uomo veniva notato dai militari operanti nei pressi di un esercizio commerciale del tipo bar ubicato in quel viale Consiglio d’Europa mentre percuoteva un proprio connazionale, cl. 1993, che stava chiedendo l’elemosina. In considerazione che la vicenda proseguiva all’interno del citato esercizio pubblico, dove la vittima si era rifugiata, e dove Osumorbo continuava a minacciare ulteriormente la persona offesa, anche alla presenza degli operanti, al fine di farsi consegnare i soldi, provento dell’elemosina e la percuoteva, sostenendo che non potesse chiedere l’elemosina senza il suo permesso. L’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close