• Dom. Ott 24th, 2021

Santa Maria Capua Vetere. Scarcerato dopo venti giorni il Colonnello dell'Esercito Crisileo

DiThomas Scalera

Feb 17, 2016
tribunale_napoli
SANTA MARIA CAPUA VETERE. Dopo una lunghissima camera di consiglio e dopo essere stato ristretto per venti giorni in carcere, la scorsa notte, l’Ottava Sezione Penale del Tribunale del Riesame di Napoli, presieduta dalla dottoressa Maria Vittoria Foschini, ha disposto la scarcerazione del Colonnello dell’Esercito Antonio Crisileo, 50enne, ex consigliere comunale nella Città del Foro.

Accolta la tesi dei suoi difensori, gli avvocati Vittorio Giaquinto e Raffaele Gaetano Crisileo che, in simbiosi tra loro, in una lunga memoria hanno dato una versione alternativa dei fatti della condotta dell’alto ufficiale che assistevano; tesi questa che è stata accolta dai Giudici della Libertà Partenopea.
Restano in carcere l’imprenditore Francesco Caprio, ancora detenuto nel carcere sammaritano, e l’altro colonnello, Gaetano Mautone, ancora detenuto presso il Penitenziario Militare.
Durante il Riesame, il Pubblico Minstero della Procura di Santa Maria Capua Vetere, titolare dell’indagine, ha depositato ben due dichiarazioni accusatorie dell’imprenditore Francesco Caprio, rese dopo essere stato arrestato e dopo l’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare, ma i Giudici del Tribunale della Liberà di Napoli (del cui provvedimento non si conosce ancora la motivazione) evidentemente non le hanno ritenute sufficienti, considerato anche che il colonnnello Crisileo non aveva partecipato alla gara di cui era stato accusato.
Continuano intanto, da parte della Guardia di Finanza di Caserta, le indagini, iniziate due anni fa sotto la guida dell’Ufficio di Procura.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru