Lun. Set 23rd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Santa Maria Capua Vetere. Un grandissimo Stefano Accorsi a teatro per un Orlando Furioso davvero eccezionale

2 min read

SANTA MARIA CAPUA VETERE. Grande successo per lo spettacolo “Giocando con Orlando” tenutosi mercoledì 23 gennaio con Stefano Accorsi.

L’attore ha eseguito magistralmente la lettura di alcuni canti di una delle opere letterarie più interessanti di tutti i tempi: L’Orlando Furioso.

Una performance molto originale e accattivante che ha visto la partecipazione di tutta la platea in uno spettacolo che non è stato un semplice monologo, ma un dialogo tra attore e pubblico. Interessanti le varie considerazioni fatte da Accorsi che, prima dello spettacolo, ha voluto togliere molte curiosità su questa versione dell’Orlando Furioso in un incontro con il pubblico tenutosi all’interno della libreria Spartaco con la giornalista Tiziana Di Monaco. L’attore emiliano ha infatti spiegato come l’idea di questo spettacolo sia nata quando era a Parigi e, dopo aver eseguito la lettura di alcuni canti al Louvre, si era reso conto di quanto fosse divertente l’opera del grande Ariosto. È stato poi importante il confronto con il produttore Marco Balsamo per immaginare un tipo di spettacolo fatto di narrazione e azione che si adatta perfettamente alla storia dell’Orlando Furioso. Così i due artisti si sono poi rivolti al regista Marco Baliani che ha concretizzato la possibilità di fare questo spettacolo reinterpretando il testo con sfumature ironiche e giocose per ripercorrere lo stile di Ariosto che, di fatti, cercava di accattivare la corte estense alla quale leggeva in modo ironico la sua opera. Accorsi ha spiegato come sia lui che il regista si siano posti il problema della fruibilità e quindi era stato necessario cambiare diverse parole per rendere il testo adeguato alla società contemporanea poiché lo scopo principale era quello di attirare l’attenzione di tutto il pubblico. L’attore ha poi ricordato come Ariosto sia un autore estremamente attuale, soprattutto per le varie sfaccettature legate all’amore. Infatti, l’amore è senz’altro il tema centrale di tutto lo spettacolo e molto interessante è la figura di Bradamante che rincorre Ruggiero finché non riesce ad averlo e quindi si avvicina molto ad una logica di comportamento maschile. Lo spettacolo fa parte di una trilogia di bellissime opere della letteratura italiana che hanno sempre affascinato e incuriosito: il Decamerone, l’Orlando Furioso e Lo cunto de li cunti.

Stefano Accorsi

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open