• Ven. Ott 22nd, 2021

Santa Maria Capua Vetere/Caserta. Rapina in casa di Mara Zinzi: chiesti sei anni di carcere per le due colf

DiThomas Scalera

Mar 4, 2016

tribunale-santa-maria-cv-1024x768
SANTA MARIA CAPUA VETERE/CASERTA. Sei anni di carcere per l’ex colf di Mara Zinzi e la sua amica. E’ questa la richiesta di condanna effettuata questa mattina dal pubblico ministero Vincenzo Quaranta per le due ragazze (Aiperi Turfugulova, 24 anni, e Nargiza Turulbekova, 33 anni, entrambe del Kirghistan) accusate di aver partecipato all’organizzazione della rapina nell’abitazione in via Giotto (al Parco Gabriella) a Caserta della figlia dell’ex presidente della Provincia Domenico e sorella del consigliere regionale di Forza Italia Gianpiero. Mara Zinzi (rappresentata dall’avvocato Dezio Ferraro) fu torturata davanti alla propria figlioletta da una banda di lituani che volevano a tutti i costi farsi dire dove era nascosta la cassaforte che non riuscivano a trovare. Mara Zinzi fu costretta ad un ricovero lungo in ospedale a Caserta per le ferite riportate. Le due ragazze hanno chiesto il rito abbreviato e nel corso dell’ultima udienza Nargiza lesse una lettera in aula con la quale affermava testualmente “Chiedo scusa per quello che è accaduto, sono veramente pentita”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru