campaniaCronacaNews

Sant’Agata de’ Goti. Sequestrato un allevamento abusivo di suini

I Carabinieri Forestali hanno posto sotto sequestro un allevamento abusivo di suini nel territorio di Sant’Agata de’ Goti

SANT’AGATA DE’ GOTI (BN). Nell’ambito dei controlli nell’area del Parco Regionale Taburno Camposauro, eseguiti anche con l’ausilio di un drone, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Sant’Agata de’ Goti nella giornata di ieri hanno individuato, nel territorio di Sant’Agata de’ Goti, in località “Pietracotta”, un allevamento costituito da circa cinquanta suini.

Gli animali, risultavano privi di marche auricolari o tatuaggi identificativi ed erano custoditi in ricoveri realizzati con travi in legno e lamiere. Sul posto veniva individuato il proprietario dei suini, un cinquantottenne residente in un paese limitrofo, il quale non era in grado di esibire alcuna documentazione per attestare la loro provenienza. I successivi accertamenti, effettuati consultando anche la Banca Dati Nazionale del Ministero della Salute, confermavano che l’allevamento dei suini fosse completamente abusivo, privo di qualsivoglia controllo sanitario perché non censito come azienda zootecnica.

Si riteneva opportuno far intervenire sul posto il personale dell’ASL Servizio Veterinario Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche e Sanità Animale di Benevento – distaccamento di Montesarchio, che provvedeva all’identificazione di tutti i suini ed al prelievo di campioni sierologici che venivano inviati dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale per essere analizzati al fine di accertare l’eventuale presenza di malattia vescicolare e/o di pseudorabbia suina. Al proprietario degli animali veniva contestata la detenzione illegale dei capi e gli stessi venivano sottoposti a sequestro sanitario con divieto assoluto di movimentazione.

I controlli in tale settore proseguiranno incentivati dal fatto che gli allevamenti clandestini di suini, senza alcun controllo sanitario, costituiscono un serio pericolo non solo per i consumatori, ma anche per la diffusione di patologie come la malattia vescicolare.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.