• Mar. Ott 26th, 2021

Sant'Anastasia. Sequestrati armi, munizioni e droga custodite nel terreno di un pensionato: arrestato

DiThomas Scalera

Ago 28, 2016

fucile-calibro-12-pistola-calibro-9-armi-sequestrate
SANT’ANASTASIA. I Carabinieri della Stazione di Sant’Anastasia hanno arrestato per detenzione illegale di armi da fuoco e munizioni, coltivazione di stupefacenti e ricettazione un 65enne, del luogo, pensionato, già noto alle F.O..
Durante controlli i militari dell’Arma, in un terreno agricolo su via lo grado di proprietà dell’uomo, all’interno di alcuni casolari, hanno rinvenuto, un fucile calibro 12 con matricola abrasa; una pistola calibro 38 con canna di ricambio (rubata il 12.02.2015 ad un 45enne di acerra); 3.500 cartucce di vario calibro (per pistola, fucile e carabina); 3 kg.di polvere da sparo (divisa in otto barattoli); un caricatore da 30 colpi per mitra calibro 9; 4 piante di cannabis indica (rispettivamente alte 2.20 – 2.00 – 0.50 – 1.50 metri), coltivate in un vigneto.
Con successiva perquisizione domiciliare, sono stati rinvenuti, una pistola artigianale calibro 36 magnum; una carabina ad aria compressa calibro 4,5; 10 armi modificate ad aria compressa (di cui 4 carabine e 6 pistole); 21 micce per innesco petardi/bombe carta; un pugnale con lama da 12 cm; 3 canne per revolver; una balestra; 38 grammi di marijuana; un bilancino di precisione; 8 dies per ricarica di cartucce di vario calibro; varia attrezzatura per il confezionamento delle cartucce e la modifica delle armi.
Tutto il materiale è stato sequestrato e le armi saranno inviate al RACIS di Roma per gli esami balistici di rito per accertare il loro eventuale impiego in recenti fatti di sangue.
l’arrestato è stato tradotto nel carcere di Poggioreale.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru