• Lun. Ott 18th, 2021

Sant’Angelo d’Alife. “Pazzianne e cantanne… in campagna”, per la serata d’esordio di “Focus Matese”

Con l’Associazione Arteatro, Enzo Varone e Giovanni Allocca

SANT’ANGELO D’ALIFE. Serata d’esordio in grande stile per la tre giorni santangiolese dedicata all’agricoltura. “Focus Matese”, che si terrà dal 20 al 22 settembre presso il campo sportivo di Sant’Angelo D’Alife, avrà in programma per il giorno 20 alle ore una piece teatrale dal titolo “Pazzianne e cantanne… in campagna” a cura dell’Associazione Alifana “Arteatro” – Compagnia “Ketty Di Caprio” in collaborazione con Enzo Varone e Giovanni Allocca.

“Con vivo entusiasmo invito tutti a partecipare, – ha dichiarato il sindaco Michele Caporaso ci siamo affidati per la prima serata della kermesse a dei veri artisti che ci regaleranno piacevosissimi momenti di spensieratezza”.

“Lo spettacolo consiste in una serie di scenette recitate e cantate che vanno a costituire una divertente parodia, ricca di doppi sensi, nel rapporto uomo/donna e in altri aspetti della vita di tutti i giorni, con un occhio particolare verso la quotidianità della vita agreste”, ha precisato Vittorio Di Caprio, presidente dell’Associazione “Arteatro”. Il tutto sarà accompagnato da musiche dal vivo a cura di Anna Pia Mastrangelo (al pianoforte), Raffaele Sasso (alla chitarra) e Adriano Salvatore (alle percussioni). Gli interpreti sono: Enzo Varone, Giovanni Allocca, Vittorio Di Caprio, Pierfrancesco Frattolillo, Anna Ferrante, Maria Capozzo, Concetta Sasso, Caterina Zampogna, Pasquale Fiorillo, Mario Cassese, Antonio De Sanctis, Lia Di Lullo. I tecnici audio: Vincenzo Pece, Raimondo Vella e Giuseppe Dicocò.

“Siamo entusiasti della collaborazione di due grandi artisti del calibro di Enzo Varone e Giovanni Allocca, la loro esperienza sarà la ciliegina sulla torta della serata”, ha concluso Di Caprio.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa