• Mer. Ott 20th, 2021

Scafati: Va in scena ‘Madama quatte solde’

DiMarianna D’Antonio

Mag 29, 2019

La compagnia teatrale ‘Staje senza penzier” ha portato in scena la grande commedia di Gaetano di Maio

La Compagnia teatrale “Staje senza penzier”

Grande successo per la Compagnia teatrale “Staje senza penzier” che la scorsa domenica ha presentato la famosa commedia in tre atti di Gaetano Di Maio “Madame quatte solde”  al teatro San Francesco di Scafati.

La regia è stata curata da Michele Viscardi nonché attore della commedia, con l’aiuto di Giuseppe Pecoraro,responsabile di scena . Tre anni con intermezzi a sfondo comico curati da Enrico Viscardi per intrattenere il pubblico ricordando una sorta di Melodramma seicentesco.

Il primo atto inizia raccontando una normale situazione famigliare, uno spaccato di vita quotidiana in cui una giovane studentessa decantava i versi della Divina Commedia e la madre, Madama quatte solde,interpretata dalla bravissima Nancy Montuori, è una donna di umili origini che ha avuto due figli con un uomo sposato che poi è sparito. La sua vita è dedicata a gestire la vita quotidiana e i continui dubbi amletici sui verbi coniugati nel modo giusto e gli scatti di Ira del fratello Michele nei confronti dell’inquilino del piano di sopra che ha la strana abitudine di gettare utensili dal balcone colpendo il povero malcapitato.

La storia prende una piega divertente quando a disturbare la quiete della famiglia sarà il ritorno, dopo tanti anni, dell’uomo di casa, padre dei due figli, che vorrebbe rimediare alla sua scelta fatta anni addietro abbandonando madre e due figli, ed ora vorrebbe  lasciare un’ eredità  alla prole. Nel frattempo la donna era riuscita ad emergere dalla povertà e si era trasferita nelle zone più aristocratiche di Napoli. Qui si accinge, ma con scarsi risultati, ad apprendere le regole del Bon ton, a cercare di frequentare famiglie importanti sperando di combinare dei buoni matrimoni per i propri figli.

I colpi di scena sono stati tanti creando ilarità nello spettatore soprattutto quando sulla scena comparirà il secondo padre, inventato dalla protagonista per indicare un giovane morto in guerra da eroe.

Questo soldato si presenterà come venditore ambulante e sarà riconosciuto dalla famiglia attraverso una foto che era stata esposta sull’altare famigliare e da lì inizieranno una serie di equivoci esilaranti.

Tre atti di puro divertimento con un meritato applauso finale.

Dopo lo spettacolo il regista ci ha dedicato del tempo:

Signor Viscardi, grazie del tempo che ci sta dedicando, dunque, cosa pensa di questa serata?

 “ Tutto ciò che avete visto è stato preparato in 20 giorni. Inizialmente non c’è stato molto trasporto nella preparazione dello spettacolo ma dopo Pasqua mi sono ricreduto, i ragazzi si sono impegnati tanto, sarà che è arrivato anche Santo Russomanno, l’attore che ha interpretato il Commissario nel terzo atto, e per loro è stato un po’ una sorta di incoraggiamento perché è un attore che ha anni di teatro alle spalle. Sono orgoglioso di loro e del lavoro svolto”

Avete intenzione di presentare a breve un nuovo spettacolo?

“Chiuderemo la stagione teatrale con questo “ Madama quatte solde” e da settembre inizieremo a studiare una nuova commedia, sperando di avere anche la collaborazione di Santo *sorridendo*. “

(A Santo) : Allora Commissario cosa ha da dire inerente al suo debutto in questa compagnia?

“Mi sono trovato davvero molto bene, mi è piaciuto molto lavorare con questi ragazzi anche se mi danno ancora del ‘Voi’, spero di poter eliminare queste formalità e creare un rapporto ben più amichevole. Inoltre, spero vivamente di continuare questa collaborazione con questa compagnia, sia per l’amicizia che mi lega a Michele, sia per il gruppo”

(A Nancy) : Complimenti per la sua interpretazione, da quanto tempo è sul palcoscenico?

“Ho iniziato abbastanza presto a fare teatro, ho quasi 25 anni e sono in teatro sin da bambina. Ho avuto una breve pausa per motivi di studio ma appena possibile ho ripreso subito.”

Cosa vuole dirci inerente al suo personaggio?

“ Mi sono divertita tanto anche se non è stata facile, avere due mariti è davvero dura. *ride*  Sono soddisfatta di ciò che abbiamo portato in scena e siamo stanchi ma felici. “

Quale personaggio vorrebbe interpretare nel prossimo futuro?

“In realtà non ci stavo pensando ancora, per noi il teatro è passione, divertirsi insieme e andare a mangiare una pizza. Al momento non abbiamo progetti, ci concentriamo su questo spettacolo che replicheremo il 9 Giugno.”

Non ci rimane altro da dire se non che seguiremo attentamente i prossimi lavori della compagnia, augurando all’intero gruppo di lavoro di proseguire sempre in meglio il loro cammino teatrale. Ad Maiora.

Leggi Anche:

SAN FELICE A CANCELLO. VINCENZO SGAMBATO RINGRAZIA I SUOI ELETTORI

MADDALONI. L’ATTUALE LOTTA TRA IL POPULISMO E LE OLIGARCHIE NEL CONVEGNO ALL’HAMLETICA

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Marianna D’Antonio

Classe '85. Attivista per la tutela degli animali, avida lettrice ed amante delle serie tv e film d'autore. "Il problema della razza umana e' che gli idioti sono assolutamente sicuri,mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi." Bertrand Russell