NewsRegione Campania

Scoperta sconcertante su asili nido. Ora si spiega la tranquillità con cui alcuni vivono il problema ‘scuole chiuse’

La denuncia di alcune mamme su un fatto gravissimo

Dal momento della prima decisione del governatore Vincenzo De Luca di chiudere tutte le scuole di ogni ordine e grado, comprendendo, dunque, anche le strutture private, in pochi, pochissimi titolari di queste ultime hanno lamentato il problema.

Cosa che da sempre, ci è parsa alquanto strana. Una struttura privata lavora autonomamente, senza alcun supporto statale, tutte le spese sono a carico esclusivo dei titolari. Il SIC, ossia, l’associazione per i servizi dell’infanzia ha raccolto e portato in piazza il grido di aiuto dei titolari delle strutture private, ma i numeri delle adesioni ci sono sembrati, da sempre, esigui.
Come mai non tutte le strutture lamentano la condizione di chiusura forzata?
Troppa tranquillità nell’accettare questa scelta che ormai va avanti da fin troppo tempo. Sono state pochissimi gli imprenditori che hanno portato avanti senza tregua la battaglia per la riapertura. Il Sic ha presentato vari ricorsi al Tar durante tutto il mese di novembre, respinti, anche a causa della scarsa partecipazione delle strutture. Il motivo? Semplicemente molte scuole non hanno da preoccuparsi perché ‘costringono’ i genitori dei piccoli alunni a pagare ugualmente la retta mensile con una struttura chiusa, pena la perdita dell’iscrizione annuale del proprio figlio, cosa che potrebbe dunque sembrare una truffa vera e propria ai danni dei genitori (tra l’altro queste strutture beneficiano anche del bonus come da . Alcune mamme hanno riportato alla nostra attenzione questo dato, parlando della problematica scuole chiuse, a cui teniamo particolarmente.

Dato sconcertante. Si tratta di un reato. Il nostro invito è rivolto ai genitori, ad aprire gli occhi rispetto questi episodi e denunciare il tutto direttamente alle forze dell’ordine, e a queste ultime ad effettuare controlli a tappeto su tutto il territorio regionale. La Campania sta vivendo un periodo decisamente complicato, molto più delle altre regioni, i nostri bambini e i genitori hanno perso ogni diritto durante la lotta al corona virus e con loro altre categorie tra cui proprio quelle delle strutture private. Cerchiamo di premiare chi lavora con onestà, chi ha creduto sin dal primo momento nelle proprie forze e non si approfitta degli altri per rimanere in piedi!

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Antonella Viccaro
1992 diplomata nel 2010 presso il Liceo Pedagogico e delle Scienze Umane di Vairano scalo. Autrice del romanzo " La bambina che ha conosciuto il ferro" 2019.

    Rispondi