angolo diversoNews

Scozia: No al ‘period poverty’ sì ad assorbenti gratis

Il 25 Novembre in Scozia il Parlamento ha approvato la legge che garantisce assorbenti gratis a tutte le studentesse

Scozia assorbenti gratis

Scozia. Il 25 Novembre il Parlamento ha approvato un nuovo disegno di legge proposto da Monica Lennon: Assorbenti gratis.

Da tempo, si discuteva l’idea di fornire assorbenti gratuiti  alle donne delle fasce più deboli, come le studentesse. Infatti, il costo mensile per questi prodotti, in Scozia è di circa 9 sterline al mese, (circa 10 euro) e molte ragazze non possono permetterselo (period poverty).

 La notizia si è diffusa immediatamente in tutto il mondo.

In Italia, al momento, non si hanno agevolazioni economiche per acquisto di prodotti necessari per ‘sopravvivere’ alle mestruazioni. Dal detergente,assorbenti, prodotti antidolorifici, la maggior parte delle donne italiane pagano dai 5 ai 15 euro mensili.

Nei casi di allergia, poi, il costo lievita per la scelta di prodotti prettamente farmaceutici.

Nel nostro bel Paese,inoltre, la ‘Tampon tax’ non molla la presa. Nonostante ci sia una direttiva europea che consentirebbe di inserire i prodotti sanitari al 5% , in Italia, assorbenti e pannolini sono tassati ancora al 22%. Ormai avere le mestruazioni è un lusso.

Le alternative

Per combattere un po’ la crisi sono arrivati nuovi prodotti come sostituti agli assorbenti:

  • Le Coppette: Sono delle vere e proprie coppette in silicone che vanno inserite e poi svuotate regolarmente. Ecologiche, e si eviterebbero gli assorbenti usa e getta.

Bene, ma vi immaginate che siete al ristorante,andate in bagno tutte carine ad incipriarvi il naso e dovete togliere e lavare la coppetta? Come si fa?

Porto acqua,sapone e guanti nella mini pochette e dopo aver lavato accuratamente la coppetta dobbiamo inserirla mentre siamo in una posizione scomoda?

Con la bocca reggiamo la borsetta e se qualcuno bussa alla porta dobbiamo anche farfugliare qualcosa per simulare :”Scusi è occupato”.

Voi direte :” E invece della pochette usa una borsa normale”, si certo, il trolley. Costo : Circa dai 20 ai 25 euro.

coppetta
  • Seconda alternativa: Assorbenti lavabili. Bene, sono ecologici, simili a quelli classici, dopo l’uso vanno lavati e poi riutilizzati. Un po’ come negli anni ’60 quando le nostre mamme usavano garze o assorbenti di stoffa tenuti fermi con una spilla da balia.

Inconvenienti: Quando non sei a casa come si fa? Portiamo un sacchetto dove infilarli e ce li teniamo dietro tutto il giorno?

Voi direte:”Ma che cavolo siete sempre fuori casa?”

Beh, sì. Ormai abbiamo una vita frenetica, si lavora, si viaggia,si pranza e si cena fuori casa spesso. Credo che questo sia una vera difficoltà anche per le studentesse che trascorrono anche più di cinque ore a scuola e diventa complicato usare queste alternative anche se rispettano l’ambiente. Per il costo siamo sui 6/7 euro al pezzo singolo e durano finché non scleri e li butti via. Mi raccomando vanno nell’indifferenziato.

assorbenti lavabili
  • Terza alternativa: Le spugne assorbenti. Sono spugne a cui diamo la forma che più ci aggrada, di solito si predilige la forma ad uovo, vanno immerse in acqua ed aceto per neutralizzare il ph, poi prima dell’utilizzo vanno bagnate ed inserite. Al momento del cambio, si tolgono, si devono lavare e bisogna inserirne una pulita.

Dovrei toglierla a mani nude lavarla poi metterla in un sacchetto ed inserirne una nuova? Non sono pronta psicologicamente a questo.

Il costo è di circa 15-20 euro per un pacchetto da 5 spugne.

  • Quarta alternativa: Te ne stai a casa.

Durante questo periodo di lockdown è stato fattibile, per le più fortunate,si lavorava in smart working ed hanno potuto provare ogni sorta di prodotto ecologico, rispettando l’ambiente e capire qual è il più giusto per loro. Il problema ci sarà quando si ritornerà alla vita reale.

Diciamoci la verità donne: Per noi avere le mestruazioni non è proprio una passeggiata.

Iniziamo con la sindrome pre-ciclo: I nostri ormoni impazziscono, ci sentiamo lievitare e gli attacchi di fame si alternano a crisi omicida.

Arrivano. Quando sei una ragazzina speri che saltino perché è davvero un fastidio ma superati i 25 preghi che vengano ogni mese.

 Iniziamo con i dolori alla schiena, alle gambe, capelli orrendi e nonostante tu usi lo shampoo di sangue di unicorno che ti costa un accidente non c’è niente da fare: Da contratto i capelli devono fare schifo. La pelle lucida, non c’è cipria che tenga. Ti senti gonfia e non ti entra nulla ed allora ti vesti comoda, e se puoi, eviti di uscire. Per noi il ciclo significa impedimento.

Il tuo partner ha già pronto un crocifisso e l’acqua santa, non sa se può rivolgerti la parola ma tu speri che non lo faccia perché già il fatto che stia respirando ti infastidisce. Poi, ti ricordi di due anni fa quando ti ha parlato di quella sua amica conosciuta in palestra e ti sale la violenza.

 I demoni che dormono beati dentro di te si risvegliano e lo guardi con odio e rancore, lui terrorizzato non profila parola ma tu incurante di ciò ti trasformi in super Sayan perché ha osato mangiare le tue patatine.

Se gli va bene,dormirà sul divano.

Durante questi giorni, due cose peggiori possono aggravare la situazione:

  1. L’amica che dice che non ha problemi e riesce a fare tutto tranquillamente. Va eliminata immediatamente da ogni social.
  2. Le pubblicità degli assorbenti.

Su quest’ultimo punto si potrebbe scrivere un libro. Il 70% delle donne nel mondo ama vestirsi di nero. Non abbiamo una spiegazione logica, ma è così. Secondo le pubblicità, quel giorno tutte noi dovremmo vestirci di bianco. Certo.  Inoltre, dovremmo saltare, salire su un albero, farci una nuotata con la Pellegrini e magari ballare con Carla Fracci.

Poi le protagoniste di queste pubblicità sono tutte felici, sorridenti con i capelli perfetti:

Vi meritate gli assorbenti senza ali e il barattolo di Nutella vuoto.

In ogni caso,speriamo che anche il nostro Parlamento approvi una legge analoga tale da dare un aiuto alle donne in difficoltà soprattutto in questo periodo che ha messo in ginocchio l’economia mondiale.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Marianna D’Antonio
Classe '85. Attivista per la tutela degli animali, avida lettrice ed amante delle serie tv e film d'autore. "Il problema della razza umana e' che gli idioti sono assolutamente sicuri,mentre le persone intelligenti sono piene di dubbi." Bertrand Russell

Comments are closed.