• Dom. Ott 24th, 2021

Sequesto di droga a Campagnola (Marzano Appio)

DiThomas Scalera

Gen 27, 2014

 

Nel corso della notte, in Marzano Appio (CE), frazione campagnola, i carabinieri del locale Comando Stazione, unitamente a personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sessa Aurunca hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, MAURO Gaetano cl. 79 del posto.

Era già qualche giorno che i carabinieri avevano posto la loro attenzione sul 35enne e, nel corso della notte, dopo averne osservato i comportamenti e pedinato negli spostamenti lo hanno sorpreso, all’interno della villa comunale situata nella frazione campagnola del comune di Marzano Appio, nel mentre cedeva a due giovani ventenni, entrambi di Pietramelara (CE), gr. 17,00 di marijuana ricevendo in cambio la somma di euro 100 (cento/00). Naturalmente, i carabinieri non si sono accontentati del solo episodio di spaccio, sono voluti andare affondo. Ed infatti, a seguito della perquisizione presso la sua abitazione i militari dell’Arma hanno rinvenuto Kg 2,150 di marijuana che l’uomo aveva abilmente occultato all’interno di un pollaio. Naturalmente la sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro. L’arrestato, è stato quindi tradotto presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere, mentre, i due acquirenti, segnalati alla competente prefettura. 2. Nel corso della notte, in Cancello ed Arnone (CE), via S. Maria a Cubito, i militari della Stazione di San Cipriano d’Aversa hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per furto aggravato, ricettazione e resistenza a Pubblico Ufficiale FASUI Dumitru Vijai, cl. 87 e PUSCASU Emanuel, cl. 79, entrambi Rumeni, domiciliati in Villa Literno. I due, al termine di un breve inseguimento, sono stati bloccati dai militari dell’Arma che a seguito di perquisizione veicolare hanno rinvenuto, all’interno dell’autovettura Renault Clio sulla quale viaggiavano, 300 Kg di cavi in acciaio e alluminio asportati da un tratto ferroviario compreso tra la linea Villa Literno e Mondragone. I carabinieri hanno poi constatato che i documenti di circolazione del veicolo erano palesemente contraffatti. Uno degli arrestati è stato posto agli arresti domiciliari Il FASUI è stato posto agli arresti domiciliari e condotto presso il domicilio dello stesso in Villa Literno, mentre PASCASU è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere. Considerato il ridotto traffico ferroviario dovuto soprattutto alla riduzione dei trasporti nel fine settimana, nonché l’orario notturno, non si sono registrati particolari disagi nel trasporto su binari.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru