• Mar. Lug 5th, 2022

Serie A, domenica di big match: Roma-Napoli e Inter-Juventus

Domenica di grandi sfide in Serie A: ci sono Roma-Napoli e Inter-Juventus

(Genesio Tortolano). Il nono turno del campionato di Serie A, ha avuto come antipasto il match che si è disputato alle ore 18,30 allo stadio “Grande Torino” del capoluogo piemontese tra i granata del Torino dell’istrionico patron Urbano Cairo e il grifone rossoblù del Genova di mister Davide Ballardini. A sorridere sono stati i padroni di casa che si sono imposti con un rocambolesco 3 – 2. Un ritorno alla vittoria importante, dopo un periodo negativo sul piano dei risultati non del gioco espresso dalla squadra. Sul versante genovese alla luce della sconfitta incamerata, trema sempre di più la panchina del sopraccitato mister ravennate Ballardini. L’altro match della giornata di ieri alle ore 20,45, è stato quello dello stadio Luigi Ferraris tra la compagine blucerchiata della Sampdoria del traballante tecnico Roberto D’Aversa e lo Spezia, allenato dall’italico tecnico di sangue verdeoro brasiliano, Thiago Motta, che si è chiusa con il successo dei doriani con il risultato di 2-1.

Le partite odierne sono tre e per l’esattezza, la prima in programma alle ore 15 allo stadio Arechi, riguarda due formazioni pericolanti e cioè quella granata della Salernitana del nuovo trainer Stefano Colantuono che è opposta al sodalizio azzurro dell’Empoli del massimo dirigente Fabrizio Corsi. Qualche ora più tardi alle 18, le luci si accendono sul Mapei Stadium di Reggio Emilia, dove si sfidano il club neroverde del Sassuolo del pleni potenziario Giovanni Carnevali e quello lagunare arancioneroverde del Venezia di matrice Usa, allenato da Paolo Zanetti. A completare il quadro delle gare in calendario nella giornata di oggi, l’interessante posticipo tra la la compagine rossoblù felsinea del Bologna del patron canadese Joey Saputo e il diavolo rossonero del Milan, allenato da Stefano Pioli.

I match dell’eccelso programma domenicale, iniziano con quello delle 12,30 che vede la Dea neroazzurra dell’Atalanta dell’ambizioso patron Antonio Percassi, ospitare nell’impianto cittadino del Gewiss Stadium di Bergamo il team bianconero dell’Udinese dello storico e vulcanico proprietario Giampaolo Pozzo al timone del club friulano da oltre trent’anni. alle ore 15 si giocano i match tra la squadra gigliata dalla divisa viola della Fiorentina dell’eccentrico presidente Rocco Commisso e il sodalizio rossoblù del Cagliari allenato da Walter Mazzarri. Nel medesimo e canonico orario delle 15, si disputa la gara tra il club gialloblù dell’Hellas Verona, allenato dal gigante croato Igor Tudor che riceve allo stadio Marcantonio Bentegodi la visita della Lazio, compagine biancoazzurra guidata dal comandante Maurizio Sarri. Il piatto forte domenicale vede gli ultimi due incontri in calendario, quello dello stadio “Olimpico” di Roma, sul manto erboso del quale, si sfideranno la compagine giallorossa capitolina della Roma di Josè Mourinho, tecnico dall’elevatissimo tasso di mediaticità, che ha ottenuto fino ad ora 15 punti, opposta alla capolista indiscussa a punteggio pieno il team azzurro del Napoli dell’ex Luciano Spalletti che vanta 24 punti all’attivo. Questa gara è chiamata il derby del sole e racchiude tantissimi motivi di interesse, dalla voglia di riscatto della Roma, dopo l’umiliante e fragoroso, nonchè tennistico tonfo per 6 – 1, subito sul tappeto sintetico della città di Bodo in Conference League, contro la formazione norvegese in tenuta gialla del Bode Glimt, cara all’ex rossonero del Milan Jens Petter Hauge. Quest’ultimo match, potrebbe far affiorare le prime crepe nello spogliatoio romanista, contribuendo a fare esaurire l’effetto di benefico entusiasmo del popolo giallorosso portato dal tecnico portoghese di Setubal. Le scorie fastidiose sono determinate, dall’attacco frontale alle seconde linee, definite scarse dallo Special One e alla non tanto velata richiesta di rinforzi nel mercato invernale di gennaio. L’altra gara importantissima sul piano del prestigio, vista la storica rivalità e le tante polemiche scaturite nei match del passato, più o meno recente, è il celeberrimo derby d’Italia tra la beneamata come viene definita l’Inter tricolore di Simone Inzaghi dai suoi tifosi e dagli addetti ai lavori e la Vecchia Signora bianconera, allenata dal Conte Max, al secolo e all’anagrafe Massimiliano Allegri. Una rivalità storica, quella tra la squadra meneghina e il team sabaudo. Questo confronto rappresenta il piatto forte, essendo il posticipo serale delle ore 20,45.” L’Inter per questo match punta sul calore del catino infuocato del Meazza, dove sono attesi 55milia spettatori per un incasso record di oltre 5 milioni di euro, L’intento dei neroazzurri è quello riscattare l’inopinata sconfitta esterna per 3 – 1 contro la Lazio, gara conclusasi con momenti di forte tensione agonistica al limite della crisi di nervi, mentre la Juventus dal canto suo, sta pian piano risalendo la china, dopo un inizio deleterio che ha mostrato una squadra dal motore ingolfato. Ora, invece arriva da un brillante periodo sotto forma di risultati sei utili non certamente sul piano del gioco, ma la ritrovata solidità difensiva, uno dei marchi di fabbrica della compagine bianconera, è una garanzia in chiave futura, come testimonia il poker di vittorie consecutive per 1 – 0 tra campionato e Champions League che Massimiliano Allegri ha battezzato con il termine di “Corto Muso”, parafrasando una metafora dell’Ippica una delle passioni del tecnico livornese.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale