CalcioSport

Serie A, lotta salvezza incandescente: una tra Genoa, Empoli e Fiorentina retrocederà

Poche volte, negli ultimi anni, si è arrivati a fine campionato con la lotta per non retrocedere così aperta. Con Frosinone e Chievo che da tempo hanno alzato bandiera bianca, resta da decidere l’ultima squadra che scenderà in Serie B. Fino a meno di un mese fa lo scenario più probabile era la caduta dell’Empoli, ma il ritorno di Andreazzoli ha rivitalizzato i toscani, capaci di infilare tre vittorie di fila e portarsi addirittura fuori dalla zona retrocessione a una giornata dalla fine.

Certo, a rendere la situazione così incerta hanno contribuito anche i crolli di Genoa e Fiorentina: i rossoblu non vincono dal 17 marzo, da allora 4 punti in 8 partite. La Fiorentina, dopo l’esonero di Pioli, ha fatto ancora peggio: l’ultimo successo risale addirittura al 17 febbraio (l’unico nelle ultime 16 partite), da allora sono stati racimolati appena 5 punti in 13 giornate con l’ultima sequenza di cinque sconfitte di fila a rendere ancora più drammatica la situazione.

Il calendario vuole che due delle tre pericolanti si sfidino in un match decisivo (Fiorentina-Genoa), mentre la terza, l’Empoli, andrà a far visita l’Inter, bisognosa di punti per la qualificazione in Champions League. Insomma, difficile pensare ad un finale di Serie A con più suspence.

Tutte sono padrone del loro destino

Un dato è incontrovertibile: le tre squadre non dipendono dai risultati delle altre nel caso in cui conquistino la vittoria. Di più: alla Fiorentina basterà anche il pareggio col Genoa, al Franchi, vista la situazione di classifica che recita così: Fiorentina e Udinese a 40 punti, Empoli 38, Genoa 37.

L’Udinese è già salva grazie agli scontri diretti (nel peggiore dei casi, con una sconfitta a Cagliari e la vittoria del Genoa a Firenze, si ritroverebbe con Fiorentina e Genoa: la spunterebbero i friulani per la classifica avulsa) ma è comunque decisiva: nel caso sopracitato, costringerebbe il Genoa a vincere con due gol di scarto per salvarsi e mandare in B la Fiorentina, ammesso però che l’Empoli sbanchi San Siro. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di ricapitolare tutti gli scenari possibili anche per agevolare chi deciderà di effettuare qualche puntata sui siti di scommesse casino online con bonus immediato di benvenuto.

Empoli chiamato a far punti a San Siro

Molto dipenderà dal risultato dell’Empoli contro l’Inter. Non sarà semplice uscire indenni dal Meazza, l’Empoli dovrà sperare di fare lo stesso risultato del Genoa. Nel caso in cui conquisti meno punti dei liguri, è in B, visto che è in svantaggio negli scontri diretti col Grifone. Lo scenario di parità punti tra le due squadre è possibile solo a quota 38 (pari Genoa, sconfitta Empoli).

Va da sé che la Fiorentina può non solo avere la comodità di due risultati su tre a disposizione, ma anche di perdere nel caso in cui l’Empoli non batta l’Inter. E se anche quest’ultimo risultato dovesse arrivare, come detto in precedenza, nel caso in cui l’Udinese perda a Cagliari può permettersi anche una sconfitta con un gol di scarto. Discorso diverso se a quota 40 restano solo Fiorentina e Genoa, con Empoli e Udinese a 41: in quel caso basterà una semplice vittoria ai rossoblu per salvarsi e mandare all’inferno i viola.

Riassumendo:

il Genoa si salva se: pareggia e l’Empoli perde, o se batte la Fiorentina (con due gol di scarto nel caso di k.o. dell’Udinese a Cagliari)

l’Empoli si salva se: fa gli stessi o più punti del Genoa, quindi in caso di vittoria a Milano è aritmeticamente salvo.

La Fiorentina si salva se: non perde col Genoa o l’Empoli non vince a Milano. O se perde con un gol di scarto col Genoa e il Cagliari batte l’Udinese.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.