• Gio. Gen 20th, 2022

Lo ha deciso la Lega Calcio: recupero a maggio. Rabbia social dei tifosi

La decisione di giocare alcune gare a porte chiuse della ventiseiesima giornata di campionato per via dell’allarme coronavirus sembrava ufficiale, ma la Serie A poche ore fa ha fatto marcia indietro decidendo il rinvio di metà del turno calcistico. L’attesissimo big match scudetto Juventus-Inter e le altre quattro partite di campionato in programma in questo fine settimana senza pubblico (Milan-Genoa, Parma-Spal, Sassuolo-Brescia e Udinese-Fiorentina) saranno rinviate al 13 maggio. Lo ha reso noto la Lega Calcio. 

Invece, la finale di Coppa Italia è stata posticipata a mercoledì 20 maggio.

Il comunicato della Lega Calcio

“Visto l’articolo 1. co. 1 lett. A) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 febbraio 2020 “Ulteriori disposizioni attuative del decretolegge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”; considerato il susseguirsi di numerosi interventi normativi urgenti da parte del Governo per rispondere a questa straordinaria emergenza a tutela della salute e della sicurezza pubblica; il Presidente della Lega Nazionale Professionisti Serie A comunica che sono rinviate le seguenti gare della 7^ giornata di ritorno del Campionato di Serie A TIM, inizialmente previste a porte chiuse come da Comunicato Ufficiale n. 191 del 27 febbraio 2020:
JUVENTUS – INTER
MILAN – GENOA
PARMA – SPAL
SASSUOLO – BRESCIA
UDINESE – FIORENTINA
La data di recupero delle predette gare è fissata per il giorno mercoledì 13
maggio 2020.
La Finale di Coppa Italia sarà conseguentemente programmata per il giorno
mercoledì 20 maggio 2020″.

Le reazioni dei tifosi

Come prevedibile, non sono tardate ad arrivare le reazioni dei tifosi anche sui social. Molti sono delusi e perplessi per il rinvio delle cinque partite. La maggior parte degli appassionati di calcio sono arrabbiati e sostengono che le gare si sarebbero potute giocare a porte chiuse come stabilito in precedenza, qualcun’altro parla di una regolarità del campionato che viene compromessa.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Andrea De Luca

La rassegna