• Lun. Ott 25th, 2021

Sessa Aurunca – Arsenico nell'acqua, Tommasino conferma l'ordinanza di divieto

DiThomas Scalera

Feb 14, 2016

Arsenico nell’acqua, l’amministrazione conferma il divieto di utilizzo della stessa in molte aree comunali. Proseguono i disagi in molte zone del Comune di Sessa Aurunca a causa della presenza di arsenico all’interno dell’acqua. Nel corso del 2015 i controlli dell’Asl hanno confermato la presenza del “semimetallo” nelle falde locali in una quantità molto superiore rispetto ai valori minimi consentiti dalla legge in vigore. L’arsenico infatti se ingerito in grandi quantità può essere tossico e provocare seri danni alla salute. L’intossicazione da arsenico provoca nell’immediato nausea, vomito, dolori addominali, irritazione cutanea, laringite e anche bronchite e può poi provocare danni agli organi interni e arrivare fino allo shock anafilattico e la morte. Per questo motivo l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Luigi Tommasino tommasinoaveva proceduto ad emettere delle ordinanze per vietare l’uso dell’acqua ai cittadini. Poiché a seguito di ulteriori controlli i valori di arsenico risultano ancora molto elevati, il Sindaco lo scorso 11 febbraio ha proceduto ad emettere una ulteriore ordinanza che di fatto conferma i divieti imposti con le precedenti. E’ infatti temporaneamente impossibile utilizzare la risorsa idrica per bere o per cucinare cibi per adulti e bambini. Il divieto interessa le zone di Corso Lucilio (Sessa centro) da piazzetta “Agostino Nifo”, Viale Trieste, Rione semicerchio alla località Sant’Agata, nonché le frazioni di Lauro, Rongolise, San Castrese, Carano, Sorbello, Avezzano, e località Santa Maria la Piana. L’auspicio della comunità sessana è che l’amministrazione comunale dia luogo ad ogni forma di iniziativa per alleviare i numerosi disagi che si stanno riscontrando a causa della presenza dell’arsenico sollecitando le altre autorità competenti ad effettuare nuovi ed ulteriori controlli al fine di individuare soluzioni rapide al problema.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru