Ven. Ago 23rd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Sessa Aurunca. Comitato Festeggiamenti di Cascano, tutto pronto per il taglio del nastro

3 min read

Domani il taglio del nastro del Comitato Festeggiamenti di Cascano

Il sogno diventa realtà

SESSA AURUNCA. Una goccia. Una per volta, per costruire una marea di comunità. E’ questo il senso, che più o meno ha animato il neo Comitato Festeggiamenti di Cascano

Un progetto, partito con l’avvento di Don Roberto Palazzo che in soli due anni è riuscito a metter su una bella realtà che sta animando il piccolo borgo aurunco. 

Le feste patronali, da anni, sono state contraddistinte da una quantità enorme di denaro, che per opera di donazioni popolari sono servite per l’organizzazione di eventi nelle piccole frazioni: il classico format di festa diviso in tre giornate, con luminarie concertini e bande di musica. Un concetto, seppur arcaico e legato ad un culto “verticale” nei confronti dei Santi patroni, molto forte e radicato, che ha permesso di muovere centinaia di migliaia di euro. 

L’idea e la verve di Don Roberto Palazzo invece, grazie anche ad un cammino intrapreso dalla Diocesi, hanno permesso da qualche anno di “continuare” la festa, anche dopo i tre giorni stabiliti.

Una festa, rappresenta la massima espressione di “gioia comunitaria”, perchè a differenza della felicità che è un sentimento soggettivo, la gioia è un sentimento collettivo. Ragion per cui, il parroco, che è anche rappresentante legale della parrocchia preposta, ha “imposto” (nel senso benevole) da qualche anno, prima a Sessa Aurunca, e poi a Cascano una somma concordata con il comitato per la realizzazione di un’opera sociale. Cascano, già l’anno scorso, ha provato a realizzare il progetto di un parco giochi ubicato nella villa del borgo. Per ragioni prettamente economiche, invece, si optò  di investire la cifra per la realizzazione di un piccolo campetto nell’oratorio. Quest’anno, invece, grazie ad un gruppo che via via va sempre di più consolidandosi, si è potuto finalmente realizzare un progetto tanto ambizioso.

Domani, infatti, ci sarà il taglio del nastro alla presenza del Sindaco Silvio Sasso, che ha creduto per primo nel progetto e ha aiutato, per quello che poteva, la comunità locale.

Tale sinergia, ha permesso di creare un’area giochi per i bimbi, attrezzata e sicura, all’interno della Villa Generale Martino, che dopo anni di “strana decadenza”, ora sta rincominciando a fiorire.

Esperimento riuscito, dunque, da domani anche Cascano avrà un luogo in cui i bimbi possano cresce nell’armonia dello stare assieme e del gioco.

E’ strano, però, dover lodare opere, che in un certo qual modo, in altre parti sono semplici automatismi.

Ma in una terra che cammina a singhiozzi, già la collaborazione tra cittadino e istituzione è quasi utopia. Riuscire dunque, a riprendersi  spazi abbandonati per donarli a vita nuova è un segno di grande civiltà, che non può certo finire con un “semplice”, seppur fondamentale parco giochi per i bambini. Che questo sia solo l’inizio. Ad Maiora.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open