Lun. Mag 25th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Sessa Aurunca. Ieri pomeriggio un momento di fede con “Francesco 1 Luce di Pace”

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Si è tenuto ieri presso la Chiesa di San Giovanni a Villa,  l’evento “Francesco…1 Luce di pace” ,

patrocinato dal Comune di Sessa Aurunca, e promosso dall’Associazione Gocce di Fraternità, a cura degli allievi del Liceo Classico A. Nifo. 

L’incontro è stato promosso dall’Ordine Francescano Secolare (O.F.S.) e dall’ Associazione Gocce di fraternità onlus, patrocinato dal Comune di Sessa Aurunca e arricchito dalla presenza e dal prezioso contributo degli alunni del Liceo classico A. Nifo e del Maestro Raffaello Vellucci.


Il comune desiderio dell’ Associazione, di conoscere e promuovere la pace, è stato un momento di condivisione, attraverso l’incontro di parole e di note di pace antiche e moderne, culminato nel gesto simbolico di accensione della Lampada “Francesco 1 luce di pace”.


“Una lampada che nel nome rimanda a Francesco d’Assisi, uomo pacifico e pacificatore e tutt’oggi luminoso modello per noi, giovani e adulti cittadini del terzo millennio; una lampada che siamo chiamati ad alimentare con l’olio del nostro impegno quotidiano e col nostro farci in ogni situazione e stato di vita coerenti e fedeli “operai e costruttori di pace”, così spiegano gli organizzatori.


L’incontro di ieri ha voluto inaugurare un percorso incentrato su tre scelte di “stile di vita” – sobrietà e condivisione, conoscenza e tutela del creato, riduzione dei consumi – e una serie di iniziative e di eventi che saranno sempre condivisi ed aperti alla partecipazione di tutte le realtà istituzionali e associative.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close