• Ven. Ott 22nd, 2021

Sessa Aurunca. La “caduta” del Sindaco. Quli sono le cause reali? Oggi alle 18 Consiglio Comunale infuocato

DiThomas Scalera

Feb 8, 2017

La bomba era stata preparata, la miccia pronta all’uso, ed è bastato un “tweet”( o meglio uno stato sul profilo Facebook personale del Sindaco) per innescare l’esplosione: Alle 21.40 del giorno 7 febbraio 2017 Silvio Sasso non è più il Sindaco di Sessa Aurunca. Un vero e proprio “terremoto politico” quello che si è scatenato nelle ultime ore di ieri sera e che ha “investito” la cittadina dell’alto casertano.

La motivazione ufficiale, o meglio “ufficiosa” sarebbe la seguente : “Per le note vicende interne alla maggioranza ho rassegnato stasera le dimissioni”. La goccia che ha fatto “traboccare il vaso” pare essere stata una cena “giacobina” in un noto ristorante del centro di Sessa Aurunca tra consiglieri interni alla maggioranza, i cosiddetti “dissidenti”, che all’indomani del consiglio comunale (che si terrà in seconda seduta oggi alle ore 18:00 e v-news seguirà tutto in diretta) forse studiavano l’ennesima bocciatura ad una proposta del Sindaco, forse in materia di bilancio. Saputo di ciò, e dopo essersi riunito in una stanza del comune insieme al suo “fido” consigliere Marcigliano, Lorenzo Di Iorio e Aliperti, ha deciso di comune accordo di abdicare e protocollare le dimissioni.

Una scelta, questa, che non fa altro che legittimare ciò che da tempo molti addetti ai lavori predicavano: Una “spaccatura” insanabile all’interno della maggioranza stessa. Gli equilibri, precari ormai da tempo, erano dovuti allo “Staccamento” dei due consiglieri di maggioranza del “circolo Angelo Vassallo” (Maria Teresa Sasso e Domenico Bevellino) che decisero con un comunicato stampa di “garantire all’amministrazione il SOLO appoggio esterno, valutando caso per caso gli atti presentati in consiglio, vincolati unicamente al rispetto e alla realizzazione delle linee programmatiche per altro già ricordate al Sindaco in un documento di ventuno punti sottoposto inutilmente alla sua attenzione oltre un mese fa”, dichiarandosi così fuori dalla lotta interna che imperversa in maggioranza.

Una vera e proprio “crisi di governo” quella che ha investito il comune Sessano, con le pedine dello scacchiere che inesorabilmente “ saltano” a parte inverse in una maniera incredibile ( ricordiamo anche la famosa “elezione del presidente della commissione trasparenza” che per nove minuti di ritardo andò all’unico consigliere di minoranza vicino alla giunta Sasso, Luca Sciarretta che poi altro non è che uno “scudiero” fidato di Lorenzo Di Iorio).

Oggi alle ore 18:00 si riunirà il consiglio comunale con un Sindaco dimissionario ed importanti ordini del giorno, quale l’elezione del famoso presidente del consiglio che tanto scalpore ha seminato. V-news Sarà in diretta e seguirà la vicenda passo passo cercando di informare i numerosi lettori che in queste ore stanno seguendo le vicende politiche di Sessa Aurunca in preda a mille dubbi.

Dovevano essere “ i cento giorni del riscatto”, invece i primi duecento giorni del “ governo Sasso” sono stati un susseguirsi di litigi sterili sui profili facebook, di nubi e situazioni ai limiti del normale ( ricordiamo che per legge il presidente del consiglio deve essere eletto tra i consiglieri nella prima seduta del consiglio, mentre Sessa dopo DUECENTO giorni resta priva di una carica così importante). Sperando in una chiara e definitiva risposta a questa crisi di governo ( Sasso è segretario del Partito Democratico di Sessa Aurunca) ,

Sessa Aurunca stamattina si è risvegliata con una “brutta gatta da pelare” anche se il gesto in sé appare più una “provocazione” che un “atto di polso”, visto che il Sindaco ha venti giorni per ritirare le dimissioni.

Ci saranno importanti sviluppi già nelle prossime ore, perché conoscendo i personaggi non è escluso un ulteriore colpo di scena, come quello del ritiro immediato delle dimissioni, perché è sotto gli occhi di tutti che questo atto è soltanto un “colpo ad effetto” per alzare la posta in palio, o per alimentare polemiche che altro non fanno che il male di tutti gli elettori.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru