• Mer. Ott 20th, 2021

Sessa Aurunca. 'La Parola', Mogol dona una "Croce" alla Diocesi. Successo per l'incontro alla ToroArte

DiThomas Scalera

Mar 25, 2017


Si è svolto ieri pomeriggio presso la sede della Galleria “ToroArte” di Sessa Aurunca, gremita all’inverosimile per l’occasione, l’atteso incontro-dibattito sul tema “La Parola: Segno, Significato e Senso” che ha visto la prestigiosa partecipazione di Alfredo Repetti Mogol, figlio del grande paroliere della musica italiana. Hanno preso parte all’evento tra gli altri anche il Vescovo della Diocesi di Sessa Aurunca Mons. Francesco Orazio Piazza. “La creatività consente all’individuo di essere pro-vocato – ha affermato Mons. Piazza, di vivere emozioni fortissime. Per ottenere questo però oltre allo studio bisogna essere predisposti ad un esperienza così positiva senza pregiudizi nè vincoli”. La mostra allestita da Mogol è caratterizzata da opere che consentono al visitatore di immergersi totalmente nel significato, nei significati, più profondi della “parola”. Una parola “destrutturata”, “scomposta” che consente molteplici punti di vista e significati appunto in un caleidoscopio di sensazioni ed emozioni. Nell’ambito dell’evento l’artista Mogol ha omaggiato la Diocesi di Sessa Aurunca di una splendida “Croce” polimaterica solcata da grafia. Un dono particolarmente apprezzato dall’intera comunità sessana che a breve vivrà gli intensi appuntamenti della caratteristica “Settimana Santa”. Ad inaugurare la serata è stato l’allestimento degli studenti del Liceo “Agostino Nifo” coordinati dal Dirigente scolastico Giovanni Battista Abbate.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru