NewsSanitàSessa AuruncaTerritorio Aurunco

Sessa Aurunca. Rafforziamo la terapia intensiva del San Rocco: partita la campagna social

Rafforziamo la terapia intensiva del San Rocco, l’iniziativa dell’associazione FANTA SESSA

SESSA AURUNCA. 856 km quadrati di superficie di impatto territoriale. Venti comuni di appartenenza di cui 126.842 abitanti per un totale di 52.000 famiglie circa. Questo è l’impatto enorme che ha il nosocomio di Sessa Aurunca su tutto il territorio dell’Alto Casertano. L’Ospedale San Rocco, in questo periodo di emergenza sanitaria sta avendo numerose difficoltà per la gestione dei malati da COVID 19, non ultima infatti è la polemica scaturita dal decesso di un paziente di Mondragone. Sia chiaro, i problemi riguardano tutta la sanità italiana che mai come in questo momento storico è assediata e sotto l’occhio del ciclone. Da giorni si moltiplicano gli aiuti umanitari verso le strutture più colpite: raccolte fondi, materiale di prima necessità; chiunque si sta adoperando per cercare di tamponare l’avanzata funesta del virus della globalizzazione, come qualcuno ama definire il Coronavirus.

Nelle giornate scorse, ha fatto notizia la campagna The Ferragnez che da una loro spontanea donazione, sono riusciti attraverso il mezzo social a raccogliere oltre un milione di euro per destinarlo all’Ospedale San Raffaele di Milano.

Così, come ogni campagna social, anche a Sessa Aurunca si è deciso di intraprendere una strada simile per cercare di aiutare il personale sanitario che è in difficoltà con i beni di prima necessità.

È partita, in questo modo, da uno strano tram tram social la campagna rafforziamo la terapia intensiva del San Rocco, grazie ad un gruppo di ragazzi di Sessa che fanno parte dell’associazione FANTA SESSA, che oltre al fantacalcio da sempre si prodiga per il bene sociale e grazie  anche ad una giovane ragazza, Lara Falco, di origine Sessana, che da Milano ha attivato una rete che in poche ore già sta facendo sentire il proprio peso.

Una testimonianza di resistenza sociale e di testimonianza attiva, che si sta incuneando tra le pieghe del tessuto sociale  dell’alto casertano, creata dal basso, senza alcuna intenzione speculativa di tipo politico. Il gruppo ha deciso di adottare lo stesso format della coppia più trendy del momento, affidandosi alla piattaforma numero uno al mondo per la raccolta fondi che è GOFUNDME.

Donare è semplicissimo, si parte da una cifra minima di cinque euro. Il gruppo è in contatto con l’ufficio Affari Generale dell’ASL di Caserta e con il Direttore Sanitario della struttura Aurunca per cercare di capire cosa possa servire in questo momento di esigenza. La burocrazia italiana, non permette troppi movimenti in tal senso, ma il target da raggiungere è la cifra di diecimila euro che potranno servire per ventilatori polmonari, mascherine ed altro.

Per capire la veridicità della cosa, basta consultare il sito www.gofundme.com e visualizzare le migliaia di iniziative e per seguire passo passo questa meravigliosa iniziativa. Ad maiora ragazzi.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.