CelloleCronacaNewsSessa AuruncaTerritorio Aurunco

Sessa Aurunca. Rapina e tentata estorsione: fermata una giovane

Una ragazza rumena di 21 anni è stata fermata dai Carabinieri di Sessa Aurunca

Eseguito un arresto anche nella vicina Cellole

SESSA AURUNCA. Una giovane rumena di 21 anni, L.S., domiciliata a Napoli, è stata fermata dai Carabinieri di Sessa Aurunca per rapina e tentata estorsione.

La donna è stata rintracciata dai militari dell’Arma in piazza Luigi Toro, a Sessa Aurunca, dopo che era scesa dall’autobus proveniente da Napoli, insieme ad altri connazionali residenti presso il campo nomadi di Forcella, a Napoli, ed identificata quale responsabile di rapina e tentata estorsione, reati consumati a Sessa Aurunca il 3 luglio scorso nei confronti di un 72enne del luogo, al quale aveva dapprima sottratto la carta di identità e successivamente chiesto del denaro per la sua restituzione. Inoltre, al seguito del rifiuto della vittima, la giovane gli sferrava un morso alla mano sinistra, sottraendogli la fede nuziale per poi dileguarsi a piedi per le vie del centro cittadino.

All’atto del fermo di L.S. sono stati pure identificati i suoi quattro accompagnatori, per i quali sono state avviate le procedure per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio dal comune di Sessa Aurunca.

La donna è stata accompagnata presso la casa circondariale femminile di Pozzuoli, in provincia di Napoli.

Inoltre, nel corso del servizio, a Cellole, i Carabinieri di Sessa Aurunca hanno anche eseguito un ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, nei confronti di M.G., 41 anni, residente in città.

La donna è ritenuta responsabile di un furto commesso a Cellole, ai danni di un pensionato del luogo. Anche quest’ultima è stata accompagnata presso la casa circondariale di Pozzuoli.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.