Gio. Nov 14th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Sessa Aurunca. Stamani al Salone dei Quadri il convegno promosso dal Club di Sessa Aurunca Inner Wheel

3 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Si è tenuto questa mattina, il convegno promosso dal Club di Sessa Aurunca

International Inner Wheel, sulla “Convenzione di Istanbul”.

Presso il Salone dei Quadri del Comune di Sessa, il convegno si è aperto con l’intervento dell’ideatrice del progetto, Irene Ficociello Calzetta, governatrice per il biennio 2017/18 del Club di Sessa Aurunca Inner Wheel Italia, seguita dagli interventi di altre personalità prestigiose che hanno analizzato, ciascuno per il suo ambito di competenza, i principi della Convenzione di Istanbul e la violenza sulle donne, soprattutto violenza domestica, attraverso le diverse forme, dalla psicologica a quella fisica. Analizzando infatti la Convenzione di Istanbul, come strumento giuridico completo per proteggere le donne contro qualsiasi forma di violenza, la Convenzione è stata la prima norma che ha caratterizzato giuridicamente la violenza sulle donne come violazione dei diritti umani, e durante il convegno sono stati affrontati i limiti e i benefici della stessa.

Dopo i saluti di Rachele Iannettone Galdieri, Presidente Club di Sessa Aurunca Inner Wheel Italia, e di Salvatore Iovieno, Governatore del Distretto 2100 Rotary International (biennio 2018/19), il Sindaco di Sessa avv. Silvio Sasso, il vice Questore del Commissariato di P.S. Mario Russo, l’avv. Alberto Verrengia, Presidente Rotary Club Sessa Aurunca, sono intervenuti i relatori del progetto, Silvana Arbia, ex magistrato ed ex procuratore del Tribunale dell’Onu per il Ruanda, cancelliere della Corte Internazionale; Angela Metro Radesi, magistrato amministrativo, che ha presieduto il Tar di Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, sezione di Parma, e “cavaliere ufficiale” della Repubblica Italiana; la psicoterapeuta e criminologa Virginia Ciavarolo, Presidente dell’Associazione “Mai più violenza infinita” Onlus, attualmente in collaborazione con la Procura di Napoli per la formazione delle Forze dell’Ordine.

Raffaele Longo, fondatore e Presidente dell’Associazione Missione Africa, che opera in Kenya e Benin con finalità di solidarietà sociale, fondata dopo anni di volontariato sul campo. L’avv. familiarista Emanuela Rosa, presidente in carica ed eletto del Club Bari Levante, socia fondatrice della Sezione Territoriale di Bari, dell’Osservatorio Nazionale sul Diritto di Famiglia.

Al termine degli interventi è stato firmato il Protocollo d’Intesa “Diffondiamo la Convenzione di Istanbul“, dalle socie dell’International Inner Wheel, con i Club che hanno sottoscritto il protocollo, diventando così Club Capofila del Progetto.

Tutte le socie con il protocollo si impegnano a : collaborare con le associazioni e ONG attive nel supporto economico, sanitario, psicologico delle donne che hanno subito violenze; attivare progetti di formazione e sensibilizzazione nelle scuole; organizzare convegni sul tema; diffondere la conoscenza attraverso associazioni che lavorano in Paesi che non hanno ancora firmato il documento della Convenzione.

Un’iniziativa di grande valore morale, che ha formato con la sottoscrizione del Protocollo d’Intesa una grande rete, formatasi per diffondere la conoscenza della convenzione e cambiare la cultura molto spesso sessista che continua ad essere motivo di violenza di genere.

Irene Ficociello Calzetta
Ideatrice del Progetto
Rachele Iannettone Galdieri
Presidente Club Sessa Aurunca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close