• Gio. Ott 28th, 2021

Sessa Aurunca. Vandalizzano la scuola perché volevano mettere il video su YouTube: denunciati due minorenni

DiThomas Scalera

Set 12, 2015

polizia-volante-indagini

SESSA AURUNCA. Gli Agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Sessa Aurunca, a seguito di una denuncia presentata al commissariato di polizia da Luisa Tommasino, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo San Leone IX, sito a Sessa Aurunca, al termine di indagini articolate, hanno individuato e poi denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Napoli, due minorenn:, T.F., 16enne ex alunno dell’Istituto e il suo complice, dalle medesime inziali, T.F., di 15 anni, tutt’ora frequentante il plesso. I due ragazzi nelle notti del 5 e 7 settembre uu.ss. si erano introdotti nell’Istituto Scolastico mettendolo a soqquadro. Identificati dalla Polizia, alla presenza dei genitori, dichiaravano di aver danneggiato le telecamere, il monitor e quant’altro quando si erano resi conto della possibilità di poter essere stati ripresi dal sistema di videosorveglianza. Ammettevano perfino di essersi preparate delle bevande solubili su di un fornelletto, utilizzando i due cucchiaini rinvenuti in sede di sopralluogo da parte della scientifica. I motivi alla base delle loro azioni sarebbero da individuare, come dagli stessi minori dichiarato, nella loro intenzione di riprendere con i rispettivi telefonini, le loro “imprese” all’interno della scuola e di pubblicarle poi sul YouTube, analogamente a quanto avevano visto fare, sullo stesso sito web, a dei loro coetanei americani.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru