• Lun. Gen 24th, 2022

Obiettivo riscatto per la Sessana

SESSA AURUNCA (di Genesio Tortolano). La Sessana, team gialloblù allenato da Peppe Capaccione, dimentica la sfortunata trasferta in terra beneventana, culminata con la sconfitta di misura per 1-0 contro il team biancoazzurro del Pietrelcina guidata da mister Catullo, squadra che ha basato fino ad ora le sue fortune sulla retroguardia che è un vero e proprio fortino, soltanto quattro sono le reti al passivo, e si prepara per il match odierno, quello casalingo dello stadio “Ernesto Prassino” contro il team rossoverde del Teano di mister Antonio Vastano, che arriva al suddetto appuntamento in trasferta dopo lo scialbo pareggio interno a reti bianche del Garibaldi contro il sodalizio delle Aquile Rosanero, presieduto da Filippo Polcino, al termine di un match avaro di emozioni e contenuti tecnici. La squadra aurunca, è pronta per quest’incontro ed è animata da una voglia feroce di riscatto. Il primo segnale sancito dagli oltre novanta minuti disputati sotto una pioggia torrenziale dai ragazzi in casacca gialloblù, si è avuto nel match interno di Coppa Italia, contro il sodalizio dell’Agro Aversano, il Lusciano del patron Angelo Rispoli, superato tra le mura amiche con il punteggio di 3 – 1. I gialloblù aurunci, in questo primo round degli ottavi di finale della manifestazione tricolore, hanno fornito un’ottima performance collettiva, sciorinando apprezzabilissime trame di gioco, pur scendendo in campo in formazione largamente rimaneggiata con un reparto difensivo praticamente da inventare, per le assenze dell’intera linea difensiva e in totale di ben sei elementi che compongono la spina dorsale della squadra, parliamo dell’attaccante Marraffino, dei difensori Abate e Zamparelli, tutti appiedati dal giudice sportivo, e dell’esterno sinistro Lunardo e dell’altro centrale di difesa Esposito, nonchè del metronomo di centrocampo Quintigliano, quest’ultimi out per infortunio. L’undici della Sessana, vuole i tre punti per far prevalere la legge del fattore campo che si è rivelato un vero bunker per la squadra. Inoltre la vittoria, consentirebbe di riprendere la corsa verso il vertice, interrotta dallo stop subito in terra sannita. Attualmente i gialloblù della Sessana, navigano in terza posizione con 21 punti, in coabitazione con il sodalizio rossoblù del Cellole, guidato da Michele Cimino. La compagine sidicina dal canto suo, va in cerca di punti per migliorare l’anemica classifica che la vede inchiodata al penultimo gradino con appena 8 punti. Alle sue spalle, soltanto la sopraccitata formazione delle Aquile Rosanero con 5. Tornando alla Sessana, nei prossimi giorni sono attesi nuovi innesti in alcuni reparti della squadra, propedeutici ad elevarne il potenziale, attraverso un tasso tecnico più sul piano della qualità. Infine segnaliamo che per questo match di campionato contro il Teano, la Sessana ritrova alcune pedine del mosaico come Abate, Marraffino. Non saranno certamente della contesa, Lunardo, Esposito e Quintigliano, mentre anche Zamparelli probabilmente sarà assente.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale